NAPOLI – Chiedono legalità, strade curate, manutenzione dei giardini, lavoro per i più giovani e opportunità per i giovanissimi, ma soprattutto chiedono il rispetto delle regole i cittadini di Napoli intervistati all’esterno dei seggi nelle ultime ore di votazione per l’elezione del nuovo sindaco.

Al nuovo primo cittadino i napoletani chiedono per lo più la normalità quella che è mancata negli ultimi 10 anni.

Altro nodo da sciogliere per chi siederà sullo scranno più alto di palazzo San Giacomo è quello del trasporto pubblico in questo momento all’ultimo posto in Europa.

Napoli non può diventare una capitale europea se non potrà contare su efficientamento e puntualità del trasporto su gomma e su ferro.

C’è poi da mettere in moto la macchina delle municipalità che, negli ultimi 10 anni senza fondi e senza dirigenti, non hanno dato quella giusta impronta per far nascere opportunità di sviluppo soprattutto nelle periferie, che attendono con ansia, di essere attenzionate da quella che sarà la nuova Giunta.

Ci sono poi anche richieste che possono sembrare banali ma che possono cambiare il volto di una città su tutte nuovi campi sportivi per i ragazzi all’interno delle municipalità, aree gioco per i bambini, e dei luoghi di sgambamento per i cani.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments