NAPOLI – Il provvedimento del premier Conte, di ulteriore chiusura degli esercizi commerciali, non ha trovato impreparata la Campania che aveva in qualche maniera già anticipato la chiusura di barbieri, parrucchieri, estetiste.

A cui si erano accodati in maniera autonoma anche i ristoratori, in particolare quelli del Lungomare di Napoli.

Tra le realtà maggiormente care ai meridionali i mercatini rionali, quelli con cadenza settimanale, non potranno più essere svolti.

Restano aperte le farmacie e le parafarmacie, i supermercati e gli esercizi che vendono generi alimentari, i tabaccai.

Proprio in quest’ultimo caso il chiarimento è necessario considerato che dopo l’annuncio del premiere, al posto delle file agli ipermercati si sono registrati considerevoli assembramenti proprio davanti ai distributori automatici dei tabacchi.

Ma, entrando nel merito, sono anche altri gli esercizi commerciali che restano regolarmente aperti.

Tra questi, ad esempio, le ferramenta, gli autolavaggi, i negozi che vendono batterie, tecnologia. Insomma, è una chiusura totale ma a metà, quella che oggi è contenuta nel nuovo decreto #iorestoacasa.

Su un argomento, però, la Campania potrebbe stringere ulteriormente. Si tratta della consegna a domicilio dei generi alimentari.

Prevista e autorizzata nel decreto del Governo, ma osteggiata dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

Quest’ultimo ha chiarito di considerare tale pratica pericolosa e possibile veicolo di infezione ed ha comunicato ufficialmente che la Campania vorrebbe adottare un’altra linea di condotta.

Fino a questo momento nessun provvedimento è stato preso, ma considerando il decisionismo del presidente, tutto può accadere.

NEGOZI APERTI

Ipermercati
Supermercati
Discount di alimentari
Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari
Commercio al dettaglio di prodotti surgelati
Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici
Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati
Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati
Commercio al dettaglio apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati
Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico
Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari
Commercio al dettaglio di articoli per l’illuminazione
Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici
Farmacie
Commercio al dettaglio in altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica
Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati
Commercio al dettaglio di articoli di profumeria, prodotti per toletta e per l’igiene personale
Commercio al dettaglio di piccoli animali domestici
Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia
Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento
Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini
Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet
Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato per televisione
Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto per corrispondenza, radio, telefono
Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici

Lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia
Attività delle lavanderie industriali
Altre lavanderie, tintorie
Servizi di pompe funebri e attività connesse

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments