NAPOLI – Sono 17.750 i malati di coronavirus in Italia, 2.795 in più di ieri, mentre il numero complessivo dei contagiati – comprese le vittime e i guariti – ha raggiunto i 21.157. E’ il dato fornito dal commissario per l’emergenza Angelo Borrelli in conferenza stampa alla Protezione Civile. Sono 1.441 le vittime. In un solo giorno c’è stato un aumento di 175 morti. Ma ieri erano stati 250. Sono 1.518 i malati ricoverati in terapia intensiva, 190 in più rispetto a ieri. Dei 17.750 malati complessivi, 8.372 sono poi ricoverati con sintomi e 7.860 sono quelli in isolamento domiciliare.

“Ci sono in corso polemiche destituite di ogni fondamento e quindi mi auguro che anche da parte di tutte le restanti istituzioni si possa esser coesione”. Così il commissario Angelo Borrelli ha risposto in conferenza stampa alle accuse delle Regioni, in particolare della Lombardia. “Siamo di fronte ad una grande pandemia – ha aggiunto – dobbiamo lavorare tutti insieme senza polemiche”.

Primo vittima intanto a Torre del Greco, l’ottavo in Campania.

E’un 72 enne ricoverato al Monaldi.

L’uomo, a quanto si apprende aveva patologie pregresse.

L’Unità di Crisi della Regione Campania comunica che nella mattinata odierna sono stati esaminati presso il centro di riferimento dell’ospedale Cotugno 111 tamponi. Di questi 16 sono risultati positivi.
Come per gli altri fino ad oggi esaminati, si attende la conferma ufficiale da parte dell’Istituto Superiore di Sanità.

Totale positivi in Campania: 288

Deceduti: 7 (2 erano già stati indicati nei comunicati precedenti; 4 casi già avvenuti nei giorni scorsi sono stati confermati dalle autorità sanitarie in data odierna e uno si è verificato questa mattini)
Guariti: 23 (L’aumento di tale dato è dovuto al fatto che 18 pazienti risultati positivi al Covid hanno superato la sintomatologia . Per questi, come per altri due si attendono i risultati dei due nuovi tamponi consecutivi che ne certificheranno la completa guarigione. Altri 3 sono già totalmente guariti).

Il Presidente Vincenzo De Luca ha scritto questa mattina al Prefetto di Napoli e a tutti i Prefetti della Campania chiedendo – facendo seguito alla pregressa richiesta – l’urgente attivazione di pattuglie delle Forze dell’Ordine e delle Forze Armate per la vigilanza, anche in affiancamento alle Polizie Municipali, per l’azione di deterrenza e contrasto sul lungomare campano, nelle zone aperte e nelle località nelle quali sono stati rilevati i più frequenti assembramenti e fenomeni di mobilità ingiustificata. Inoltre, per ragioni di coordinamento organizzativo, è stato richiesto di conoscere il numero delle pattuglie messe a disposizione.

Tra le raccomandazioni generali, il Presidente De Luca ha rivolto inoltre un invito ai Comuni e alle Forze dell’Ordine affinché domani vengano presidiati i lungomare e i luoghi tradizionalmente affollati di domenica, per evitare che vi siano assembramenti di persone non autorizzati.

Su segnalazione dei commercianti e cittadini, comunico di aver verificato personalmente con gli Assessori e gli uffici competenti del Comune di Napoli, che NON È ASSOLUTAMENTE PREVISTO E NON C’È IN DISCUSSIONE ALCUN PROVVEDIMENTO DI CHIUSURA DELLE ATTIVITÀ COMMERCIALI ALIMENTARI. N E S S U N O!!!

Onde evitare coinvolgimenti in NOTIZIE FAKE, che sono spesso di natura speculativa, il mio invito è quello di collegarsi ai siti istituzionali preposti (sottoelencati), per verificarne l’attendibilità:
▪︎http://www.comune.napoli.it/coronavirus
▪︎http://www.regione.campania.it/regione/it/la-tua-campania/informazioni/coronavirus-reah?page=1
▪︎http://www.governo.it/it/approfondimento/coronavirus/13968

Accogliendo le segnalazioni delle organizzazioni sindacali dei titolari di farmacia, in merito allo svolgimento del Servizio farmaceutico “a battenti chiusi”, in casi di particolare criticità o laddove non venisse garantito un adeguato sistema di protezione individuale al personale presente, la Direzione Generale per la Tutela della Salute della Regione Campania, ha disposto la facoltà per gli esercizi farmaceutici di favorire il lavoro a battenti chiusi.

“Desidero rivolgere un ringraziamento sentito a tutti i farmacisti e al personale del comparto – ha dichiarato il Presidente Vincenzo De Luca – per l’impegno quotidiano e il prezioso contributo che stanno dando alle azioni di contenimento della diffusione dell’epidemia”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments