NAPOLI- Resta stabile il numero dei nuovi contagi in Campania.

Quest’oggi l’Unità di Crisi registra 130 nuovi casi di Covid-19.

Di questi nuovi soggetti affetti dal virus 59 sono casi di rientro (44 dalla Sardegna, 15 Paesi esteri).

A livello nazionale aumentano ancora i contagi per il Covid: sono 1.411 (contro i 1.367 di ieri) quelli registrati nelle ultime 24 ore, nuovo dato più alto dagli inizi di maggio.

Sono 5 i morti, invece in calo rispetto ai 13 di ieri. I tamponi sono stati 94.024, ancora più del livello massimo di ieri, secondo i dati del ministero della Salute.

I casi totali ammontano a 263.949, le vittime complessive a 35.463. Le persone attualmente positive sono ora 21.932, con un incremento di 1.179 in 24 ore.

I guariti sono 206.554, 225 in più. I ricoverati con sintomi sono 76 in più (1.131), quelli in terapia intensiva diminuiscono di 2 unità (sono 67), aumentano invece di 1.105 i pazienti in isolamento domiciliare (20.734 il totale).

Questo il bollettino di oggi:

Positivi del giorno: 130 (*)
Tamponi del giorno: 3.631

Totale positivi: 6.241
Totale tamponi: 396.896

​Deceduti del giorno: 2
Totale deceduti: 445

Guariti del giorno: 0
Totale guariti: 4.373 (di cui 4.368 completamente guariti e 5 clinicamente guariti. Vengono considerati clinicamente guariti i pazienti divenuti asintomatici ma ancora in attesa dei due tamponi consecutivi che ne comprovano la completa guarigione).

RIAPERTURA SCUOLE

“Stiamo lavorando da settimane, il 14 settembre la scuola riparte, anzi ripartono le tante scuole d’Italia. Abbiamo più di 4mila plessi scolastici, più di 8mila autonomie. Abbiamo fatto un lavoro enorme per garantire al massimo la sicurezza di studenti, studentesse e di tutto il personale scolastico”.Così il ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, n collegamento streaming con i giurati del Giffoni Film Festival. “Abbiamo fatto un lavoro enorme perché mantenere un metro di distanza, come il Comitato tecnico scientifico ci ha detto di fare, non è stato facile. La scuola ha subito dei tagli enormi nel corso degli anni precedenti. Avevamo e abbiamo ancora delle classi molto sovraffollate. Tutta l’estate – ha aggiunto il ministro Azzolina – è servita a ricavare aule nuove, a trovarne altre”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments