sisma

NAPOLI – Nuova lunga e forte socssa di terremoto in Molise. Alle 20.20 la terra è tornata tremare dopo il sisma del 14 agosto. 5.2 la potenza del terremoto avvertito in Abruzzo, ma anche a Napoli e in Campania.

L’epicentro San Giacomo degli Schiavoni in provincia di Campobasso.

Paura in alcuni condomini specie nella zona collinare di Napoli. Gente in strada ma nessun danno a cose o persone.

Per ora non si hanno notizie invece dalle zone colpite dal terremoto.

In meno di un’ora ben 12 scosse si sono susseguite nella zona dell’epicentro con una magnitudo che oscilla tra i 1,6 e i 3,0.

Terremoto, Protezione civile Campania: da verifiche nessun danno

Nessun danno evidente a cose o persone in Campania dovuto al sisma registrato alle 20.19 con epicentro a Montecilfone, in Molise. Lo conferma la Protezione civile della Regione Campania che ha immediatamente attivato la macchina operativa con un monitoraggio del territorio. In particolare, i tecnici hanno provveduto a contattare i Comuni delle zone maggiormente vicine all’epicentro e, dunque, delle province di Avellino, Benevento e Caserta, nonché i vigili del fuoco. Dai riscontri, al momento, non si sono accertate criticità. La scossa è stata comunque distintamente avvertita in tutta la Campania: centinaia di telefonate pervenute alla Sala operativa della Protezione civile regionale in pochi minuti.

Il Presidente della Regione, Vincenzo De Luca, si tiene costantemente aggiornato attraverso i vertici della struttura regionale di Protezione civile.

La Sala operativa è attiva h24 e prosegue il monitoraggio.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments