conte-visita-ad-ischia

ISCHIA – Il premier Giuseppe Conte ha visitato la zona rossa di Casamicciola Terme, colpita l’anno scorso a fine agosto dal terremoto. Conte è stato accolto dai sindaci dei sei Comuni dell’isola coinvolti dal sisma, dal governatore della Campania, Vincenzo De Luca, e prima di entrare nella zona rossa si è intrattenuto a parlare con un gruppo di residenti che gli hanno chiesto di intervenire: “Siamo stati dimenticati, siamo stati ghettizzati”, ha spiegato una signora al capo del governo.

“La settimana prossima porterò io personalmente in consiglio dei ministri un decreto per il terremoto di Ischia”, ha detto il premier Giuseppe Conte incontrando alcuni cittadini all’ingresso della zona rossa di Casamicciola Terme. “Sono qui per chiudere il cerchio, per dare concretezza alla vostra speranza”, sottolinea Conte parlando con una delle residenti.

“Dall’agosto del 2017 è passato troppo tempo, senza adeguati interventi del governo. Ora dobbiamo muoverci in modo risolutivo. Non esistono terremoti serie A e terremoti di serie B”, ha detto Conte.

“Bene la visita del presidente del Consiglio, Conte, a Ischia, nelle zone del terremoto. Si sarà, quindi, accorto che a un anno dal sisma la situazione delle scuole nel Comune di Casamicciola è drammatica: nessun edificio scolastico risulta completamente agibile per l’imminente avvio delle lezioni”.

Lo dichiara Michela Rostan, deputata LeU, vicepresidente della Commissione Affari sociali, che nei giorni scorsi ha predisposto una interrogazione ai Ministri dell’Istruzione e dello Sviluppo economico sul tema dei ritardi negli interventi post-sisma a Ischia.

“Abbiamo già segnalato la situazione drammatica di Casamicciola – continua la parlamentare -, speriamo che la visita di Conte smuova il governo dall’immobilismo. Il terremoto dello scorso anno, oltre ai danni alle persone e alle abitazioni private, ha reso inagibili cinque plessi scolastici di Casamicciola e oltre trenta attività economiche.

Nulla in questi mesi si è fatto né per la scuola né per il rilancio economico. I ragazzi, per l’anno scolastico passato, hanno dovuto fare lezione con doppi turni pomeridiani, ospiti in altre scuole. Per il nuovo anno, si annuncia lo stesso scenario. Il ministro Di Maio, in visita sull’isola lo scorso 21 agosto, ha annunciato un decreto per Ischia; lo stesso ha fatto oggi Conte.

Ma nessuno di loro dice con quali contenuti. Di sicuro non si può attendere e non sono più tollerabili passerelle di propaganda”. (ANSA)

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments