NAPOLI – La facciata di un immobile disabitato e già in pessimo stato di conservazione è crollata questa mattina a Bacoli, in provincia di Napoli, forse per effetto delle forti piogge cadute in Campania. Sul posto ci sono i Carabinieri della locale stazione ed i vigili del fuoco.

Sono in corso verifiche ma non risulterebbero persone coinvolte.

https://www.facebook.com/campiflegreitv/videos/129840218755256

La pioggia entra nel covid center dell’Ospedale del mare a Napoli. Il temporale di queste ore, si apprende da fonti interne all’ospedale, ha infatti trovato delle perdite dal soffitto dei moduli montati nell’area di parcheggio dell’ospedale nel quartiere di Ponticelli, a Napoli, bagnando il pavimento dell’area tac e delle degenze.

Il personale ha chiesto più volte l’intervento dei vertici dell’ospedale, mentre gli operatori stamattina hanno steso asciugamani sui pavimenti per assorbire l’acqua. Attualmente nel covid center dell’Ospedale di Mare sono ricoverati 15 pazienti.

Dall’Asl Napoli 1 fanno sapere che nei giorni scorsi avevano già inviato una segnalazione alla ditta che ha costruito il Covid center chiedendo un intervento per perdite di acqua che già si erano verificate e che probabilmente il maltempo della notte ha notevolmente aggravato

Le avverse condizioni meteo marine ed il servizio ridotto dei giorni festivi stanno rendendo difficile in queste ore partire o raggiungere le isole di Ischia e Procida.

Mentre Ischia è stata collegata con alcune corse di navi traghetto tra ieri ed oggi, per l’isola di Procida nelle ultime 36 ore è stato effettuato un solo collegamento in arrivo ed uno in partenza, con nave.

Il mare molto mosso previsto renderà difficili i collegamenti marittimi per il resto della giornata di oggi e per quella di domani.

“La forte ondata di maltempo che ha colpito Napoli e la Campania nella notte fra sabato e domenica ha lasciato danni e preoccupazione. Ci sono arrivate tantissime segnalazioni di alberi caduti, strade allagate e gravi disagi. A via Marina i residenti hanno denunciato che la carreggiata era completamente allagata, tanto da impedire il passaggio e, soprattutto, il raggiungimento della fermata bus. Ciò nonostante il fatto che siano stati da poco fatti i lavori. A Poggiomarino i cittadini ci hanno raccontato che, nonostante i lavori, un fiume d’acqua ha invaso le strade, in particolare via Scafati. A Giugliano la SP34 (via Madonna del pantano) nonostante le continue segnalazioni alle autorità competenti da parte dei continua a sembrare un fiume, e rende impossibile raggiungere le aziende limitrofe. A via Petrarca, invece, sarebbe ulteriormente sprofondato un pezzo di carreggiata dove insiste un cantiere e le transenne hanno completamente ceduto. Abbiamo immediatamente allertato la municipale per chiedere subito il ripristino dello stato dei luoghi prima che qualcuno si faccia male. Lo stesso vada fatto nelle altre aree colpite dal maltempo, dove bisogna intervenire tempestivamente per garantire la sicurezza e la tutela dei cittadini. A Chiaiano negli scantinati di un palazzo che sarebbe di proprietà pubblica ci segnalano mezzo metro di acqua. Disagi anche nei trasporti con pioggia che cade abbondante all’interno della fermata Museo della Linea 1 della metropolitana. Occorre, come abbiamo più volte chiesto, una manutenzione ordinaria del verde e delle caditoie, troppo spesso otturate, per far sì che le piogge invernali non causino enormi danni o peggio facciano stragi”. È quanto dichiarato da Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde a cui sono arrivate moltissime segnalazioni da parte dei cittadini.(ANSA).

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments