NAPOLI – Il Consiglio di Stato ha respinto il ricorso della lista Prima Napoli, che rappresenta la Lega alle elezioni amministrative in città, contro l’esclusione dalla competizione del 3 e 4 ottobre. La lista era stata bocciata prima dalla commissione prefettizia e poi dal Tar.

Fuori dalle elezioni amministrative le liste Catello Maresca Sindaco e “Movimento Quattro Zampe Partito Animalista”.

La Lega aveva scelto di non presentarsi con il proprio simbolo ma di esprimere una lista civica, Prima Napoli, nella coalizione di centrodestra a sostegno del candidato sindaco Catello Maresca.

“Brutta notizia per Napoli e per la democrazia. Migliaia di napoletani sono stati derubati dalla possibilità di scegliere il cambiamento. Da oggi pancia a terra per sostenere i nostri candidati presidente sulla Prima, Quarta, Quinta e Sesta Municipalità. Siamo regolarmente in corsa con le liste sulla Quinta e sulla Sesta. Non perdiamo entusiasmo. Noi vero motore per il cambiamento”. Così in una nota il coordinatore regionale Valentino Grant e il coordinatore cittadino della Lega a Napoli Severino Nappi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments