NAPOLI – La Campania è in zona arancione, ieri il governatore De Luca ha invitato i cittadini a rimanere in casa il più possibile: ma la movida del sabato sera e il sole di stamane hanno creato ancora assembramenti, protagonisti soprattutto giovani e giovanissimi non di rado privi di mascherina.

Gli episodi più significativi a Napoli e in provincia, dove – denuncia il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli di Europa Verde – spesso “la situazione è fuori controllo.

Ritengo gravissimo che a Napoli, zona piazza del Gesù, e al corso Umberto di Torre Annunziata gli equipaggi delle forze dell’ordine siano stati pesantemente insultati dai giovani presenti. Dal centro storico partenopeo, via dei Carrozzieri, sempre nei pressi di piazza del Gesù, viene un altro video della vergogna con centinaia di giovanissimi assembrati e senza mascherina”.

Borrelli pubblica su Facebook le immagini ricevute da cittadini esasperati per la movida senza freni: “E’ giunto il momento di adottare misure severe per coloro che non hanno rispetto per la propria salute e per quella degli altri”.

Stamattina ancora folla sui lungomare, a Napoli come a Pozzuoli. Fitti i controlli delle forze dell’ordine anche se la quantità delle persone in strada rende impossibile fermare tutti coloro che passeggiano senza mascherina.

“Gli assembramenti di giovani nelle strade della movida di Napoli e provincia sono oramai fuori controllo e rischiano di diventare un’emergenza di ordine pubblico.

Ritengo gravissimi i due episodi accaduti a Napoli, zona piazza del Gesù, e al corso Umberto di Torre Annunziata dove gli equipaggi delle forze dell’ordine, intervenuti nell’ambito di un’attività di controllo del rispetto dei divieti di assembramento e delle altre norme anti Covid, sono stati pesantemente insultati dai giovani presenti.

Nel comune vesuviano gli agenti della Municipale hanno avuto difficoltà nel fermare due ragazzi che avevano fatto resistenza al controllo a causa dell’intervento di altre persone presenti sul posto che hanno cercato di impedire l’identificazione.

Arriva dal centro storico partenopeo, precisamente via dei Carrozzieri, sempre nei pressi di piazza del Gesù, un altro video della vergogna con centinaia di giovanissimi assembrati e senza mascherina.

Una video denuncia esplicativa che testimonia la difficoltà di far rispettare le normative anticovid per i comportamenti irresponsabili di migliaia di giovani che si ostinano a non comprendere la pericolosità di questi atteggiamenti per loro stessi e per gli altri.

E’ giunto il momento di adottare misure severe per coloro che non hanno rispetto per la propria salute e per quella degli altri e, evidentemente, non hanno interesse a uscire da quest’incubo ”. Lo ha dichiarato il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, che ha ricevuto il video di protesta dei cittadini.

https://www.facebook.com/francescoemilio.borrelli/videos/887692535376539

Nella giornata di ieri gli agenti del Commissariato San Ferdinando e della Polizia Locale, i militari dell’Arma dei Carabinieri e del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio finalizzati all’applicazione delle norme anti-Covid nella zona dei “baretti”, via Partenope e via Carducci, hanno identificato 125 persone sanzionandone 5 per inottemperanza alle misure anti Covid-19 in quanto prive della mascherina, poiché circolavano oltre l’orario consentito senza giustificato motivo e poiché fuori dal proprio Comune di residenza senza giustificato motivo.

Inoltre, ieri sera gli agenti del Commissariato Vomero, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in via Enrico Alvino per una segnalazione di assembramenti all’interno di un pub.

I poliziotti, una volta sul posto, hanno sorpreso all’interno del locale sette persone prive della mascherina e quattro persone sedute ad un tavolo intente a consumare cibi e bevande e le hanno sanzionate per inottemperanza alle misure anti Covid-19, mentre il titolare è stato sanzionato per aver somministrato alimenti e bevande; inoltre, è stata disposta la chiusura del locale per 5 giorni.

Infine, stanotte gli agenti del Commissariato Poggioreale, nel transitare in via Nazionale delle Puglie a Casoria, hanno notato un bar aperto al cui interno vi erano tre persone intente a consumare cibi e bevande al banco che sono state sanzionate per inottemperanza alle misure anti Covid-19, mentre il titolare è stato sanzionato per aver somministrato alimenti e bevande ed è stata disposta la chiusura del locale per 5 giorni.

Non si fermano i controlli anche in città. I quartieri Marianella, Piscinola e Chiaiano sono stati presidiati fino a tarda ora dai carabinieri della Compagnia Vomero, nell’ambito di un servizio disposto dal Comando Provinciale di Napoli. 73 persone e 38 veicoli sono stati controllati, 8 di questi sono stati sequestrati per violazioni al cds e affidati al carro attrezzi. 2 i giovani denunciati per guida senza patente perché mai conseguita.

Attenzione massima per le violazioni alla normativa anti-contagio: 6 le persone sanzionate perché senza mascherina. In piazza Tafuri, un gruppo di ragazzini assembrati in strada si è disperso quando una pattuglia è arrivata sul posto.(ANSA).

Questo il bollettino di oggi:

Positivi del giorno: 2.561 (di cui 352 casi identificati da test antigenici rapidi)
di cui
Asintomatici: 2.030
Sintomatici: 179
* Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai soli positivi al tampone molecolare
Tamponi del giorno: 24.368 (di cui 4.234 antigenici)

Totale positivi: 267.619 (di cui 6.102 antigenici)
Totale tamponi: 2.935.448 (di cui 108.045 antigenici)​

​Deceduti: 5 (*)​
Totale deceduti: 4.278

Guariti: 524
Totale guariti: 186.318

* 4 deceduti nelle ultime 48 ore, 1 deceduto in precedenza ma registrato ieri​

​Report posti letto su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
Posti letto di terapia intensiva occupati: 130
Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (**)
Posti letto di degenza occupati: 1.341

** Posti letto Covid e Offerta privata.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments