NAPOLI – E’ morta poco dopo le nove all’Ospedale del Mare dove era ricoverata Sonia Battaglia, 54 anni, la docente finita in coma dopo aver ricevuto una dose del vaccino AstraZeneca.

A dare la triste notizia su Facebok il figlio Raffaele Conte: “Mia madre è morta”

Il corpo della donna è stato sequestrato per permettere ai medici legali di effettuare l’autopsia e capire se ci sia relazione tra la dose del vaccino inglese e le trombosi che l’hanno colpita.

Sonia lavorava da 20 anni nei ruoli amministrativi dell’Itis presso la segreteria dell’Enrico Medi di San Giorgio a Cremano.

Il primo marzo la donna si era sottoposta al vaccino AstraZeneca, lotto ABV5811, poi ritirato in tutta Italia. Le sue condizioni erano subito peggiorate.

Sonia fu ricoverata al Pronto Soccorso con emorragia cerebrale per trombosi delle vene cefaliche, trombosi polmonare trombosi coronarie trombosi aortica.

“Ho inviato una nota alla Asl Napoli 1 – dichiara il consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli – dopo che mi ha contattato il sig. Mario Conte figlio della signora Sonia Battaglia ricoverata presso il reparto di rianimazione dell’Ospedale del Mare e purtroppo deceduta stamane.

La signora in data 1.03.2021 è stata sottoposta a vaccino Astra Zeneca e a quanto afferma la famiglia era in buone condizioni di salute ma dopo 2 giorni dalla somministrazione del vaccino ha cominciato ad accusare febbre e con l’aggravarsi dei sintomi il 13 marzo è stata ricoverata proprio presso l’Ospedale del Mare. Il lotto del vaccino in questione è lo stesso riguardante il docente in Piemonte deceduto.

Per questo ho chiesto al Direttore della Asl di sapere se il quadro clinico della signora è compatibile con le reazioni al vaccino, se sono stati riscontrati altri casi di reazione al vaccino appartenenti al medesimo lotto o in generale al vaccino Astra Zeneca e nel caso se sia stata attivata la sorveglianza sanitaria per i vaccinati di tale lotto e in generale tutti quelli che sono stati trattati con Astra Zeneca”.

Borrelli ha chiesto la verifica della sorveglianza sanitaria a tutte le asl della regione Campania.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments