NAPOLI – Vaccini per i cittadini dai 12 ai 79 anni: la Asl Napoli 1 Centro annuncia ulteriori open day (Pfizer) da lunedì 7 a martedì 8 giugno presso i centri vaccinali Mostra d’Oltremare, hangar Atitech (Capodichino), Fagianeria real Bosco di Capodimonte e Museo Madre. Si aprono oggi alle 16,00 le prenotazioni.

Ecco le disponibilità. Hangar Atitech lunedì 7 giugno ore 9,00/21,00 fascia età 12/79, 6.110 dosi; martedì 8 giugno ore 9,00/21,00 fascia età 12/79 6.110 dosi.

Fagianeria real Bosco lunedì 7 giugno ore 8,00/20,00 fascia età 12/79 1.500 dosi; martedì 8 giugno ore 8,00/20,00 fascia età 12/79 1.500 dosi.

Mostra d’Oltremare martedì 08 giugno ore 8,00/20,00 fascia età 12/79 5.000 dosi.

Museo Madre lunedì 07 giugno ore 8,00/20,00 fascia età 60/79 600 dosi In tutti i centri vaccinali l’open day è aperto ai soli cittadini residenti a Napoli.

Per prenotare basta collegarsi al link opendayvaccini.soresa.it e compilare i campi a disposizione.

“Verrà richiesto il codice fiscale, il numero della tessera sanitaria, un riferimento di cellulare e e-mail del vaccinando.

Il centro vaccinale, nonché il giorno e l’orario saranno confermati attraverso SMS che assume valore di convocazione e dovrà essere esibito all’arrivo presso il centro. Si ribadisce che l’unico modo per accedere all’open day è l’aver ricevuto SMS e si invita a rispettare luogo e giorno e non anticiparsi rispetto all’orario di convocazione”, ricorda la Asl.

Record di somministrazioni all’ hub vaccinale della caserma “Ferrari Orsi” di Caserta, dove è stata superata oggi la quota di 200 mila dosi di vaccino anti-Covid somministrati in poco più di tre mesi.

Dal primo marzo, l’ hub dell’ Asl di Caserta, è tra i più grandi ed efficienti del Sud Italia, con le sue quasi 4 mila dosi inoculate giornalmente.

Le prime 100 mila somministrazioni furono raggiunte in due mesi – il 6 maggio – mentre per le ulteriori 100 mila, grazie anche una macchina organizzativa ormai lanciata ci è voluta la metà del tempo. Per ogni turno sono una decina i medici che effettuano gli screening pre-vaccino, mentre sono oltre il doppio gli operatori sanitari che somministrano la dose.

Intanto nel Casertano aprono nuovi hub vaccinali: uno ha aperto oggi a Roccamonfina, servirà ad intercettare i residenti di quell’area che hanno difficoltà a recarsi a Caserta o negli altri hub della provincia. “Roccamonfina – afferma il sindaco Carlo Montefusco – sarà tra le prime località di montagna Covid Free. Già ad oggi non si registra nessun caso di positività”.

Un altro hub aprirà mercoledì 9 giugno a Maddaloni alla caserma Magrone. (ANSA)

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments