Procura e Parco di Pompei, accordo contro il saccheggio del sito archeologico (VIDEO)

    0

    POMPEI – Un modello pilota di contrasto al fenomeno criminale di saccheggio dei siti archeologici e di traffico dei reperti e opere d’arte. E’ l’obbiettivo alla base dalla collaborazione istituzionale tra il Parco Archeologico di Pompei e la Procura della Repubblica di Torre Annunziata, già avviata con successo da tempo e che si è formalizzato, con la firma di un protocollo d’intesa tra i due enti.

    Nella sede della Procura a Torre Annunziata, il Procuratore, Pierpaolo Filippelli e il Direttore Generale, Massimo Osanna hanno firmato il protocollo e illustrato i vari punti e gli impegni reciproci, del Parco e della Procura, alla base dell’accordo.

    Scopo del protocollo, dunque, è l’attivazione di un costante e rapido canale di scambio di informazioni e notizie e l’attuazione di procedure condivise, nel rispetto delle reciproche attribuzioni e competenze, volte ad interrompere l’azione criminale e arrestare la spoliazione di siti archeologici, spesso reiterata, scongiurandone la prosecuzione. La validità del protocollo sarà di due anni, con possibilità di rinnovo.

    Subscribe
    Notificami
    0 Commenti
    Inline Feedbacks
    View all comments