SAN GENNARO VESUVIANO – Non accetta la separazione dalla moglie e per vendetta uccide la figlia e poi si lancia dal balcone.

E’ successo oggi poco dopo le 12 a San Gennaro Vesuviano nel Napoletano.

L’uomo 35 anni ha preso in braccio la figlia di appena 16 mesi e l’ha lanciata nel vuoto.

Poi, forse, resosi conto del folle gesto, l’ha seguita gettandosi nel vuoto.

Per la neonata non c’è stato nulla da fare, è morta sul colpo. L’uomo, invece, versa in gravissime condizioni al Cardarelli di Napoli.

Secondo una primissima ricostruzione l’uomo era in casa con la moglie.

Le avrebbe chiesto, con una scusa, di allontanarsi, di andare in un’altra stanza, poi la tragedia.

Tra i coniugi ci sarebbero stati dei problemi di convivenza: la coppia, sembra, si stava separando. Indagano i carabinieri.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments