pizza_ricotta__salameIrpino_fiori_di_zucca

NAPOLI – La guida di Daniel Young, Where to eat Pizza, assegna a Ciro Salvo un posto d’onore tra i 20 indirizzi nel mondo che meritano una visita. Ciro Salvo, maestro d’impasto per la guida Gambero Rosso 2016, ha sempre basato il suo menù sulla ricerca di materie prime selezionate e sulla qualità.Il menù estivo si arricchisce di verdure di stagione

, ed ecco la convalidata pizza, proposta 5 anni fa che orami è un classico per i foodies: Ricotta di bufala campana DOP, fior di latte di Agerola, Salame irpino, Fiori di zucca o la Melenzana a funghetto e Parmigiano realizzata con un sugo di pomodorini datterini freschi, fior di latte di Agerola, basilico e Parmigiano reggiano DOP 36 mesi di stagionatura aggiunto a fine cottura.La verdura di stagione è protagonista ancora nella Peperoncini verdi e Bufala,una vera novità,con peperoncini verdi al sugo di pomodorini datterini freschi, mozzarella di bufala campana Dop, basilico e l’immancabile olio extravergine DOP colline salernitane.Le pizze classiche e tradizionali sono ancora in carta, come la pizza bandiera 50 Kalò sia nella versione marinara che in quella margherita ma anche le più sfiziose come la Pizza carbonara con il guanciale Irpino e le uovo biologiche San Bartolomeo. Irrinunciabili anche le pizze fritte dalla Montanara classica partenopea al Ripieno fritto con ricotta di bufala campana DOP, provola di Agerola, cicoli di maiale artigianali di Mugnano del Cardinale.Tante le novità sulla carta dei vini che si arricchisce della sezione “bollicine”con etichette di spumanti campani, Franciacorta e qualche etichetta di Champagne e una bella selezione di vini campani come:  Quintodecimo, Marisa Cuomo, Terre del Principe, Montevetrano, Clelia Romano, Ciro Picariello, Benito Ferrara per citarne alcune.I dolci rimangono quelli di Scaramurè (nella versione dedicata a 50 Kalò), gelati e sorbetti realizzati con il miglior latte nobile dell’Appenino campano. In carta anche i Tartufi di Gay Odin e il famoso Babà della pasticceria Marigliano.Per il dopo cena anche una sezione dedicata ai liquori.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments