20370966_10212302263684408_390676665_n

NAPOLI (di Fosca Tortorelli)- Nonostante gli incendi che hanno recentemente colpito la Campania e l’area vesuviana in particolare, e proprio per esprimere in modo forte la vulcanicità di questo territorio, non poteva mancare Note di Gusto, l’appuntamento con il buon cibo, che in questa XXII edizione di Pomigliano Jazz, vedrà insieme le molteplici realtà della Comunità del Territorio del Vesuvio.

Durante ogni concerto gli agricoltori campani, In collaborazione con le condotte Slow Food Vesuvio e Agro Nolano, proporranno i loro prodotti che saranno raccontati e interpretati dalle abili mani dei cuochi e pizzaioli del territorio.La biodiversità agroalimentare di questi magnifici areali, sarà quindi illustrata al pubblico attraverso diversi percorsi enogastronomici, pensati in modo innovativo e fantasioso e tali da far comprendere l’importanza di questa preziosa identità agricola, legata da sempre alla storia e alla crescita dei tanti comuni che circoscrivono il Vesuvio.Durante le giornate della manifestazione ci sarà quindi l’opportunità, non solo di riscoprire i sapori autentici di questo territorio, ma anche di conoscere in modo personale e diretto chi questi prodotti li coltiva; dai tradizionali pomodorini vesuviani “del piennolo” sia giallo che rosso, al pomodoro san marzano, alla papaccella, ai cereali antichi, all’olio, oltre ad alcune piccole realtà casearie locali, senza tralasciare le birre, i vini e l’immancabile pizza, nelle sue versioni fritta e al forno.Durante i concerti sarà possibile fruire delle diverse aree tematiche, ci sarà uno spazio Mercato nel quale i contadini racconteranno e venderanno le proprie produzioni, che in qualità di veri custodi del territorio li preservano e ne garantiscono la cura, un’area  Osteria, dove verranno opportunamente organizzate degustazioni e laboratori del gusto. Come da tradizione originariamente napoletana, ma ormai diffusa in tutta la Campanianon mancherà lo Street Food di territorio, secolare tradizione. Nel programma sono previste visite anche alcune visite nelle aziende agricole limitrofe come quella che si svolgerà la domenica 30 luglio presso porte l’azienda Villa Dora che aprirà le sue porte per far scoprire attraverso un curato laboratorio il gusto dell’olio extravergine di oliva, oltre alla visita ai suoi vigneti storici e quella di Domenica 6 agosto con una visita esclusiva all’Eremo dei Camaldoli di Nola, dove i missionari della Divina Rendenzione praticano attivamente il principio dell’ora et labora, conducono l’orto, producono miele e si collocano tra gli unici viticoltori rimasti nell’agro nolano producendo un ottimo vino.

Programma:

Il 27 Luglio ai Conetti Vulcanici di Pollena Trocchia ore 21 concerto Rava –Herbert – Guidi Trio. Per Note di Gusto lo street food del ristorante Cieddì di Portici dell’Alleanza Slow Food, la cucina tra orto e mare intorno al Vesuvio.  l’Azienda Agricola Giolì racconta la grande tradizione del pomodorino del piennolo del Vesuvio, sia rosso che giallo.

Venerdì 28 Luglio Parco delle Acque Pomigliano d’Arco ore 21 CHANO DOMINGUEZ Flamenco Quartet. Per Note di Gusto  Marco e Giuseppe De Luca di Sciuè il Panino Vesuviano di Pomigliano d’Arco interpretano la cucina napoletana in un panino. La loro è una impresa di giovani che sta raccogliendo grandi consensi grazie all’alta qualità dei prodotti utilizzati. Porta avanti la memoria contadina di Pomigliano d’Arco l’azienda agricola Bruno Sodano, il re della papaccella napoletana – dagli orti del Vesuvio l’azienda agricola Porricelli .  In abbinamento le birre artigianali Vesuvius.

Sabato 29 Luglio Parco delle Acque Pomigliano d’Arco ANTONELLI-MESSINA-RICCI Feat. GIANNI VALENTINO | Rapsodie electrofisiche. Torna protagonista la pizza napoletana con il bellissimo forno Scugnizzo di Izzo Forni e la maestria di Aniello Falanga pizzeria Haccademia . Aniello è pizzaiolo dell’Alleanza Slow Food a Terzigno ed ha conquistato i Due Spicchi Gambero Rosso. Sulle sue pizze primeggia il pomodoro San Marzano Solania, una eccellenza campana riconosciuta in tutto il mondo. Ancora lo street food del ristorante Cieddì di Portici dell’Alleanza Slow Food, la cucina tra orto e mare intorno al Vesuvio. Nell’area agricola incontriamo la coop Siani: i ragazzi di radio Siani la Radio della Legalità sono diventati produttori del Pizzino Vesuviano, il pomodorino del Vesuvio coltivato su un bene confiscato alla camorra ad Ercolano. Torna protagonista l’agricoltura buona, pulita e giusta con l’Azienda Agricola Mini Bio di Nicola Migliaccio che nell’areale aversano produce cereali e grani antichi italiani, In abbinamento le birre artigianali Vesuvius.

Domenica 30 Luglio Parco delle Acque Pomigliani d’Arco ore 21 FRANCESCO NASTRO solo piano – A Note di Gusto Aniello Falanza pizzeria Haccademia pizza fritta e i fritti della tradizione napoletana preparati in diretta. Fritto e mangiato sul posto per la gioia dei palati più golosi. Al Forno Scugnizzo c’è la pizzaiola Paola Cappuccio della pizzeria Pizza Verace Portici con la tradizione della pizza napoletana.  Dagli orti vesuviani i piennoli rossi e gialli di Pierfrancesco Ammendola l’Orto di Nonno Luigi a San Giuseppe.  In abbinamento le birre artigianali Vesuvius.

Mercoledì 2 Agosto Basiliche Paleocristiane di Cimitile ROBERT GLASPER EXPERIMENT | ArtScience.  con Note di Gusto pizza fritta e i fritti dorati napoletani di Aniello Falanga pizzeria Haccademia Si frigge live e si gusta con passione. Lo chef Maurizio De Riggi ristorante Markus di San Paolo Bel Sito è atteso ogni anno a Note di Gusto per la sua abilità nel raccontare i prodotti campani secondo idee e tecniche di alta cucina.

 Ancora il Pizzino vesuviano della Coop. Siani il pomodorino del Vesuvio coltivato su un terreno confiscato alla camorra ad Ercolano. Dai fertili campi di Brusciano l’Azienda Agricola Vincenzo Egizio specializzata nella papaccella napoletana, tipica di questo territorio, e di moltissime varietà orticole e frutticole storiche locali della Comunità del Territorio del Vesuvio.

Giovedì 3 Agosto Anfiteatro Romano di Avella FRANCESCO D’ERRICO Quintet | Gesualdo. Per Note di Gusto la cucina terragna dello chef Giovanni Arvonio del ristorante Taberna del Principe di Sirignano, un ritorno graditissimo ed atteso al Pomigliano Jazz. Grani antichi, canapa, cereali e tanto altro con l’azienda agricola Mini Bio di Nicola Migliaccio dall’agro aversano, un territorio che è tornato ad investire felicemente nell’agricoltura.

Venerdì 4 Agosto Terzigno Museo Emblema ore 21 ENRICO PIERANUNZI con MARCO ZURZOLO e ROSARIO GIULIANI 

 Con Note di Gusto Sfogliacampanella, la sfogilata riccia dolce e salata che sta facendo impazzire Napoli. Oltre alle classiche sfogliate ricce, la rinomata pasticceria si è inventata delle interpretazioni golosissime da gustare sia in versione dolce che salata.

Il profumo ed il sapore del pane da grani tradizionali italiani di Aniello Falanga pizzaiolo dell’Alleanza Slow Food, pizzeria Haccademia a Terzigno. Un buon caffè ci sta sempre bene, Torrefazione artigianale Campana di Torre Annunziata. L’Associazione Donne di Terra con Libera Feola contadina vesuviana.

Sabato 5 Agosto centro storico di Sirignano ore 21 GIANLUCA PETRELLA – EIVIND AARSET – MICHELE RABBIA Trio. A Note di Gusto la cucina golosa e tradizionale di Giuseppe Caramiello Hosteria Le Gourmet di Sperone. I pomodorini del piennolo del Vesuvio rossi e gialli di Gaetano Romano e le sue imperdibili confetture della Comunità del Territorio del Vesuvio.

Domenica 6 agosto Agosto | Vesuvio, Cratere del Vesuvio | concerto al tramonto

PAOLO FRESU & DANIELE DI BONAVENTURA “Vesuvio in Maggiore” 

I piatti e le pizze e gli street food sono preparati con OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA TORRETTA dai colli di Salerno e POMODORO SAN MARZANO SOLANIA s.r.l.

Note di Gusto torna al Pomigliano Jazz per la quarta volta grazie ai partners

 Solania pomodoro san marzano –  Olio Torretta –  Izzo Forni –  Pasticceria SfogliteLab – Sciuè il Panino Vesuviano – Pizzeria Haccademia – Birrificio Artigianale Vesuvius  – Radio Siani la Radio della Legalità.

#pjazz2017 #notedigusto2017 @NotediGustoaPomiglianoJazzinCampania

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments