POZZUOLI – Spinacio Farenello e melanzana bianca. Due cultivar profondamente diverse tra loro, selvaggia la prima, mediterranea la seconda, che caratterizzano la scelta di Ciro Coccia, maestro pizzaiolo, di valorizzare partendo da Antropia, il locale situato all’interno delle Terme Stufe di Nerone, i prodotti locali, coltivati a km 0, dello sraordinario territorio vulcanico della caldera dei Campi Flegrei.

Per farlo ha attivato una partnership con il Giardino dell’Orco i cui orti sorgono proprio sui terreni fertili alle spalle del complesso termale.

Sono nate così due pizze: “Estate flegrea” (con la delicatezza e la carnosità della melanzana bianca cotta alla brace abbianta a pomodorini cannellini semi-dry, alla mozzarella di bufala campana dop e alla sapidità del provolone del Monaco DOP) e “L’Orto incontra la Dea” (con l’abbinamento tra datterino Cannellino dei Campi Flegrei, pomodorino Giallo, lardo di colonnata in cottura e questo spinacio che, per gusto, ricorsa il friariello).

“Sto lavorando da un po’, già dalla Dea Bendata, alla valorizzazione di antiche cultivar, di prodotti autoctoni del territorio, alla ricerca dei sapori di una volta. Con la nascita di questo format estivo presso le Terme Stufe di Nerone è nata anche la voglia di esplorare i prodotti dei Campi Flegrei. Con Ernesto Colutta, del Giardino dell’Orco, c’è stata subito grande sintonia : siamo accomunati proprio dal desiderio di conoscere il meglio di questa terra vulcanica e sabbiosa insieme. Lui, con la costante ricerca intrapresa con Il Giardino dell’Orco e io con lo sviluppo di condimenti equilibrati, sani e capaci di suscitare anche ricordi o nuove esperienze di gusto. In questo periodo abbiamo potuto scoprire la carnosità e la delicatezza della melanzana bianca e l’uso delle piante selvatiche in cucina e sulla pizza. Con l’impiego del Farinello mi sento un po’ Napoleone che pare lo utilizzò per ricavarne farina per il suo esercito in tempi di provviste scarse”.

A illustrare le proprietà del farinello “ricco di ferro e sali minerali” e della melanzana bianca “ottima per svariati usi in cucina” è stato Enrico Montano che ha sottolineato che si tratta di una pianta ‘originale’ nel senso che 11000 anni di storia agricola non lo hanno alterato in alcun modo”

Ad Antropia la ricerca e la sperimentazione vanno avanti.

Sarà possibile fare l’esperienza Antropia fino al 20 settembre prossimo. Prenotazioni al sito www.antropia.info oppure tramite Whatsapp: 338.4128091

______

Tag e hashtag

#Antropia #Antropizziamoci

@: Antropia Terme Stufe di Nerone Bc Communication Services

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments