NAPOLI – Tra le venti proposte progettuali giunte al Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali per il primo bando nazionale dei “Distretti del Cibo”, tre sono provenienti dalla Campania. Il “Distretto agroalimentare di qualità Piana del Sele” ha presentato il progetto “Piana del Sele 2020”, mentre il “Distretto agroalimentare vini di Irpinia” e il “Distretto castagne e marroni della Campania” partecipano con gli omonimi progetti. Entro i prossimi due mesi si conoscerà l’esito della selezione.

“Il bando finanzierà progetti da 4 a 50 milioni di euro di investimenti che dovranno essere realizzati entro 4 anni – dichiara il Sottosegretario alle Politiche Agricole, Giuseppe L’Abbate – Con lo strumento dei Distretti del Cibo si rafforza il concetto di filiera e si sostiene la sua presenza sul territorio, garantendo ulteriori risorse e opportunità per la relativa crescita. L’erogazione del contributo in conto capitale copre un’ampia tipologia di spese ammissibili e avverrà per stato di avanzamento, subordinatamente all’effettiva realizzazione della corrispondente parte degli investimenti. Un’opportunità da cogliere per le imprese e che – conclude L’Abbate – è intenzione del Ministero delle Politiche Agricole continuare a finanziare ed incentivare”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments