ANACAPRI – Scoprire il paesaggio olivicolo della Campania attraverso la Camminata tra gli olivi, l’evento promosso dall’Associazione nazionale Città dell’Olio in 140 città italiane.

Domenica 24 ottobre le Città dell’Olio di Anacapri (NA), Aquara (SA) Ariano Irpino (AV), Caiazzo (Ce) Campagna (SA), Flumeri (AV), Oliveto Citra (SA) e Paduli (BN) organizzano percorsi di trekking, escursioni in bici, degustazioni di pane e olio, visite ai frantoi ed esperienze di raccolta delle olive.

Un viaggio lento immersi nelle olivete, alla scoperta delle cultivar, che si conclude con la degustazione di olio extravergine di oliva ad Anacapri (NA) ed Aquara (SA).

Ad Ariano Arpino (AV) la Camminata partirà dal centro cittadino, attraverso le strade più antiche della città ci si dirigerà verso la zona rurale dove si raggiungerà un oliveto di circa 3 ettari, nel quale si potranno seguire tutte le fasi di raccolta. Seguirà una degustazione.

A Caiazzo (CE) i partecipanti percorreranno i 4 km del sentiero degli olivi con successiva visita al frantoio Sangiovanni. Campagna in provincia di Salerno organizza la raccolta di olive presso un terreno limitrofo al frantoio oleario Evo Campania, con conseguente molitura e visita al frantoio. A Flumeri (AV) il percorso prevede una passeggiata tra gli olivi secolari impiantati dai monaci nel XVI secolo in contrada Pilone con tappa in tre frantoi. A Paduli è prevista la Camminata nelle contrade con la maggiore densità di coltivazione di olivi, facendo tappa ai frantoi locali con sosta per una degustazione di prodotti tipici in campo. La Camminata di Oliveto Citra (SA) si terrà in località Turni dove in seguito degli scavi fatti, sono emerse numerose tombe a fosse. In questo scenario denso di storia, sarà possibile ammirare molti olivi secolari e degustare un olio denso e corposo che andrà ad insaporire un prodotto tipico olivetano: i fagioli occhio nero.

“La Camminata tra gli olivi è diventato un evento simbolo di ripartenza ma quest’anno vogliamo che sia anche un’occasione per rappropriarsi del paesaggio olivicolo e promuoverne il recupero e la valorizzazione – commenta Michele Sonnessa, Presidente delle Città dell’Olio – abbiamo il dovere di investire sull’imprenditoria giovanile legata alla terra e sull’agricoltura sociale perché dal recupero degli uliveti abbandonati e dalla loro messa a sistema nell’offerta turistica del territorio, può nascere un’idea di sviluppo delle tante comunità rurali del nostro Paese”.

“La Camminata tra gli Olivi è un appuntamento molto atteso dai cittadini delle Città dell’Olio. Ogni anno cerchiamo di arricchire i percorsi con esperienze ed attività che permettono alle persone di conoscere più da vicino il lavoro di tanti piccoli produttori che amano le nostre terre e che sono i migliori ambasciatori del nostro olio EVO” ha dichiarato Nicolino del Sordo, Consigliere nazionale Città dell’Olio.

“Sono orgoglioso della convinta ed entusiastica adesione delle nostre città campane alla Camminata tra gli Olivi – ha dichiarato Carmine Pignata Coordinatore regionale delle Città dell’Olio della Campania – questo evento rappresenta un’occasione per promuovere turismo sostenibile e racconto del territorio, celebrando la qualità dell’olio extravergine d’oliva che più di ogni altro prodotto parla della nostra terra”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments