NAPOLI – Dopo il grande successo di fine maggio, le cantine campane si organizzano, ancora più compatte, per accogliere visitatori e proporre attività originali in vigna.

Lo scorso 29 e 30 maggio si è svolta la 30° edizione di Cantine Aperte, coronata da un successo inaspettato, complice la voglia di evasione, dopo i duri mesi di lockdown, ma soprattutto la rigorosa gestione dei flussi di visitatori, che ha contribuito a trasmettere sensazione di sicurezza, con rispetto delle norme.

Semplici regole: piccoli gruppi, tassativa la prenotazione, per garantire un’accoglienza di qualità. Sicurezza e salute sono, infatti, tra le parole d’ordine di Cantine Aperte 2021, senza dimenticare gli altri principi che MTV persegue da tempo, i quali, soprattutto in questi difficili mesi, trovano un significato ancora più profondo: rispetto per l’ambiente, riscoperta dei territori e delle tradizioni, empatia e coinvolgimento.

Tutti valori che Cantine Aperte condivide con Vigneti Aperti 2021, il nuovo format targato MTV: un’iniziativa fortemente voluta dagli associati e capace di infinite opportunità di scoperta a chi ama il vino e gli spazi aperti. Dai picnic tra le vigne ai pranzi tra i filari, dal contatto diretto con la natura alla possibilità di vivere delle esperienze assolutamente intriganti. Un nuovo corso che dopo averci per anni portato in cantina, ci porta ora direttamente in vigna per conoscere il luogo dove cresce la vite e nasce il vino.

La visita in vigna e in cantina come autentiche esperienze formative ed emozionali: questo è il plus offerto dal Movimento Turismo del Vino e dai suoi associati. Non resta quindi che visitare la nuova vetrina dell’associazione, www.movimentoturiemovinolive.it, e scoprire come ogni regione e ogni cantina organizzerà le proprie iniziative legate a “Cantine Aperte” e a “Vigneti Aperti”.
Un modo per restare sempre aggiornati su quanto il Movimento propone e scegliere il proprio itinerario di viaggio.

Tante le iniziative anche molto originali, in Campania. La Presidente, Maria Paola Sorrentino, ha fortemente sostenuto l’iniziativa e sua ferma volontà è stata di ricominciare ad ospitare visitatori in azienda, nel rispetto delle normative anti-covid. Segnale importante di apertura e rinascita dell’enoturismo, volano fondamentale dell’economia campana. Le aziende socie del Movimento hanno, quindi, deciso di proporre attività creative, prediligendo gli spazi aperti. Allora ecco una panoramica delle cantine aderenti, in tutte le province della Regione.

AVELLINO:
Tenuta Casoli, a Candida, propone visita in cantina con degustazione in terrazza e visita del palazzo storico che ospita la cantina ( € 18,00/persona) oltre alla possibilità di prenotare una degustazione verticale di Greco di Tufo
Da Antico Castello, A San Mango sul Calore, si potrà partecipare ai tour dei vigneti, visita della cantina, degustazione di 2 vini con tagliere di salumi formaggio – al prezzo di 10€/persona, oppure degustazione di 4 vini con tagliere di salumi formaggio – al prezzo di 15€/persona o, ancora, prenotare una degustazione verticale di Taurasi (€ 30,00/persona)
Presso l’az. Agricola Quarta a Tufo è possibile prenotare la visita ai vigneti e alla cantina, in orari determinati e proseguire con la degustazione di prodotti tipici irpini (€ 5,00/persona)
Mastroberardino, Atripalda, organizza visita e degustazione di vino con i panini gourmet dello chef del resort Radici a €29,00 per gli adulti e €19,00 per i ragazzi (under 18).
A Tenuta Cavalier Pepe, Luogosano, è possibile visitare vigneti e cantina, per poi godere di un aperitivo in terrazza e il pranzo presso la veranda del ristorante annesso La Veduta a 50 euro/persona.

CASERTA
L’unica azienda del casertano, Villa Matilde, organizza un tour in vigna con le biciclette. Dopo un brindisi di benvenuto, la passeggiata si conclude con un pic nic tra i filari con box/cestino assortito con salumi, formaggi selezionati, focaccia, pane e rustici e una bottiglia di Aglianico Rocca dei Leoni. E’ possibile anche visitare la cantina, la anforaia, bottaia e zona di spumantizzazione. Costo 45 euro, tour, degustazione, e cestino picnic x 2 persone.

NAPOLI:
Bosco de’ Medici, a Pompei, propone tour serale, alle ore 18.30, con visita dei vigneti e della cantina al tramonto. Dopo il tour ci sarà la degustazione dei vini aziendali con un tagliere di salumi e formaggi con sott’oli e composte dell’Azienda. La tariffa prevista a persona è di 20€.
Da Sorrentino Vini, a Boscotrecase, sarà possibile visitare i vigneti e proseguire con aperitivo e pranzo degustazione. Costo 40 euro pp

Astroni, nella zona flegrea della città di Napoli, sollecita la vena artistica dei visitatori, con aperitivo e pic nic in vigna ed una lezione di tecnica di disegno, con Valentina Guerra, artista di fama nazionale – € 55,00/persona.
Cantina del Vesuvio, a Trecase, organizza a pranzo/degustazione, con prodotti tipici, dopo la visita ai vigneti – € 28,00/persona

Grande presenza di aziende del beneventano, con due new entry.
Mustilli, a Sant’Agata dei Goti, offre diverse degustazioni a partire da € 5,00/persona ma anche il laboratorio di cavatelli, cui è possibile partecipare gratuitamente.
Pietreionne, novità del Movimento, a Ponte, prevede dalla visita in cantina con degustazione guidata di 3 vini accompagnati da prodotti tipici (€15,00 px) al pranzo con l’enologo (€35,00 px) alla cena in vigna con vista tramonto (€25,00 px) fino al pernottamento nell’ agriturismo aziendale (€80,00 a coppia)
Simone Giacomo, anch’essa nuova azienda del Movimento, totalmente sostenibile e biologica, nella giornata di domenica apre le porte della cantina, per offrire la possibilità di visitare l’azienda, i vigneti e degustare i vini aziendali in abbinamento a prodotti tipici ( € 15,00/persona)

Ed infine, in Cilento, Tenuta Mainardi, sarà pronta ad intrattenere i visitatori non solo con la degustazione – picnic del vignaiolo, ma anche con un laboratorio di ceramica artigianale (€ 35,00/persona)
A Fattoria Albamarina, Centola, è possibile visitare i vigneti e degustare prodotti tipici a euro 15,00/persona, oppure abbinare alla degustazione il pernottamento in azienda (euro 70,00/persona)

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments