DESSERT

CAPRI (di Fosca Tortorelli) – Un nuovo dolce dedicato a Capri, “L’ora della caprese”, verrà presentato per la prima volta il 22 luglio sulla splendida Terrazza Tiberio con vista sul mare, in occasione delle Cene Capresi, che vedrà una cena evento a quattro mani i cui protagonisti saranno Francesco De Simone, resident chef e Eduardo Estatico chef dell’hotel JK Place di Marina Grande.

Il menù vedrà una alternanza giocosa di piatti pensati tra orto e mare e si concluderà con questo dolce dal richiamo culturale.

Il dessert di Francesco è infatti dedicato al celebre orologio artistico del campanile della chiesa bizantina dedicata a Santa Sofia – oggi cattedrale di Santo Stefano in piazza Umberto I, la Piazzetta, un ritratto che ritroviamo su tante cartoline dedicate a Capri, nei tanti film girati in questa magica isola e ora anche nel piatto.

Capri è da sempre un’isola affascinante, impervia ed elegante, ricca di tante bellezze naturali, qui tra i tanti hotel e alberghi, si colloca il Tiberio Palace, esclusivo e raffinato hotel cinque stelle lusso, dallo stile che ricorda gli anni 50 e i 60, quando gran parte delle personalità del cinema e del jet set internazionale si davano appuntamento sull’isola azzurra.

Nella cucina dello chef Francesco De Simone i prodotti dell’orto che guarda il mare, hanno un ruolo importante, verdure e ortaggi di stagione sono quindi colti e mangiati contribuendo a dare una spinta di sapore importante ai piatti e garantiscono una cucina sana.

Imperdibili il risotto al tè verde con crudo di gamberi all’aglio nero o le linguine con zucchetta verde del proprio orto e canocchia grigliata.

Nativo di Castellammare di Stabia, Francesco ha dato una impronta mediterranea alla cucina del ristorante Terrazza Tiberio, con frequenti richiami al suo territorio di origine, a cui si affianca la cucina kosher attestandosi come l’unico ristorante a sud di Roma ad aver ottenuto la certificazione Orthdox Union, che garantisce la presenza del Mashghiah, il quale sovrintende a tutti i processi di preparazione, dalla selezione dei prodotti sino al piatto in tavola; una scelta indovinata che ha ottenuto ampio riscontro.

Un’occasione da non perdere, per gustare in anteprima questo dolce dedicato alla famosa piazzetta e per conoscere, oltre alla Terrazza Tiberio e al suo staff, anche la mano professionale dell chef Estatico.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments