Charming_Italian_Chef_Congresso_2017

NAPOLI (di Fosca Tortorelli) – L’Aquapetra Resort e Spa di Telese Terme, ha fatto da cornice alla settima edizione del Congresso Annuale dell’associazione CHIC – Charming Italian Chef, che si è svolto lo scorso Lunedì 27 Marzo, in occasione della presentazione della nuova Guida 2017/18 e dei numerosi progetti previsti per l’anno in corso.

Come segnale del forte spirito associativo, va rilevata la numerosa partecipazione alla conferenza stampa da parte di chef, produttori e sponsor, provenienti non solo dalla Campania, ma anche dalle altre regioni d’Italia. L’intera giornata si è rivelata un momento di coesione e di crescita, durante la quale il direttore Raffaele Geminiani ha annunciato il passaggio di testimone alla presidenza Chic, da Marco Sacco, che resterà in ogni caso nel consiglio direttivo con il ruolo di Vice Presidente, a Paolo Barrale, chef del ristorante Marennà di Sorbo Serpico, una stella Michelin.Attualmente sono ben 111 i membri e 107 i locali, tra ristoranti, pizzerie, agriturismi e pasticcerie, che tra Italia ed estero danno forza al gruppo e che grazie alla passione di ogni singolo socio, ogni anno cercano di dare vita a momenti di crescita formativa e di scambio culturale, oltre alla comune volontà di far emergere, la cultura della cucina di qualità, le tante storie e i preziosi patrimoni che meglio descrivono i nostri territori.Tante le novità di cui si è discusso durante il Congresso e diversi progetti nuovi e ambiziosi da sviluppare nel corso dei prossimi mesi; il calendario di appuntamenti è fitto, a cominciare già dal giorno successivo al congresso stesso, con #ChicInPizzeria, evento nel quale la pizza d’autore campana incontrerà la creatività degli chef di CHIC in territorio flegreo.

Sono stati inoltre rimarcati i principi che stanno alla base dell’associazione e che sono:

Semplicità – Umiltà nel proprio lavoro, essere al servizio del cliente, dare equilibrio ed emozione.

Salubrità – Promuovere una corretta alimentazione, valorizzare la qualità delle materie prime, le cotture delicate, gli accostamenti di ingredienti.

Sostenibilità – Rispetto per l’ambiente e l’utilizzo delle risorse naturali; ricerca della qualità; attenzione alle tecnologie e al loro impatto; valorizzazione filiera di prodotto; attenzione alla produzione e utilizzo degli scarti.

 

Concetti chiave che rientrano nelle tante novità proposte durante il Congresso e che compaiono in calendario; le riportiamo in sintesi :

  • Chic Respect HOST Milano 2017 che si svolgerà a Fiera Milano Rho da venerdì 20 a martedì 24 ottobre 2017
  • “Aromatica”: la ristorazione di alta qualità a Scalo Milano con i menu dedicati ai pranzi e alle cene a cura degli chef stellati di CHIC, per promuovere la cultura del Made in Italy. È il nuovo concept che propone una nuova visione di cucina gourmand.

 

  • In Cucina con lo Chef: nato dalla recente collaborazione con La Scuola della Cucina Italiana, il cui primo appuntamento sarà il prossimo mercoledì 12 aprile.

 

  • Chic for Charity: consueto circuito di cene a 4 mani che vede alcuni chef di ristoranti associati ospitare colleghi che arrivano da altri territori, occasione in cui parte del ricavato delle serate andrà a finanziare un progetto a favore dei malati di Parkinson.
  • In The Kitchen Tour: il circuito BtoB che vede la collaborazione tra gli chef CHIC in cucine sempre diverse, per dare libero sfogo alle loro interpretazioni creative sperimentando le eccellenze dei prodotti locali.
  • Insieme per il futuro della ristorazione: iniziativa finalizzata a creare attività di servizio a sostegno dei ristoratori per sviluppare nuove opportunità di approccio a diversi target di consumatori e risolvere il problema del fenomeno del No Show.

 

Dopo aver esposto l’ampio programma, sono stati inoltre presentati i nuovi soci, a cui è stata data la targa da esporre nei rispettivi locali e la giacca con il logo dell’associazione.

Per gli ospiti non poteva mancare un momento gustoso, e così alcuni degli chef CHIC presenti hanno preparato per il pranzo, diversi piatti con i prodotti dei partner nazionali, tra cui le Pizze Crunch e Doppio Crunch di Renato Bosco, il Calamaro affumicato con salsa ostriche, riso e alghe di Raffaele Casale, la Tartare, tartufo, rafano, aringa di Luigi Salomone,  il Salmone in crosta di erbe e riso Artemide di Vincenzo Guarino, il Baccalà alla vicentina… caprese! di Eduardo Estatico, la Pasta con il soffritto Lino Scarallo e la genovese di Francesco Vorrano, e tra i dessert, la Cheese cake con yuzu, carote e mango di Peppe Stanzione, un dolce perfettamente armonico per gusto e sapore.

Nel pomeriggio, per i blogger e i rappresentanti della stampa è stata organizzata la visita alla cantina Fattoria La Rivolta a Torrecuso, un ulteriore momento per rafforzare il valore e l’importanza della conoscenza del nostro territorio.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments