NAPOLI – Oltre cinquemila persone hanno partecipato dal 12 al 14 ottobre alla seconda edizione di Eruzioni del Gusto, l’evento enogastronomico promosso dall’associazione culturale ORONERO – Dalle scritture del fuoco al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa a Napoli.

Numeri importanti che vedono crescere l’evento. Momento clou ieri sera con la presentazione della Guida catalogo delle Aziende Vitivinicole e Vinicole della Campania – Edizione 2019-2020, realizzata da Regione Campania in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommelier Campania che contiene oltre 450 tipologie di vini, degustati nel corso dell’evento. La guida è stata presentata dai dirigenti della Regione Campania, Brunella Mercadante e Luciano D’Aponte e dalla presidente dell’AIS Campania, Nicoletta Gargiulo.

‘’Un lavoro importante, una visione di insieme grazie anche a questa straordinaria collaborazione con l’AIS che dà un messaggio di capacità da parte della Regione Campania di rappresentarsi in maniera univoca nella conoscenza dei nostri vini e dei nostri territori’’ ha detto il presidente di ORONERO – Dalle scritture del fuoco, Carmine Maione intervenendo alla presentazione della guida.

‘’Eruzioni del Gusto con ORONERO tende a promuovere i territori vulcanici della Regione Campania partendo dalla quale poi ci mettiamo in rete con le altre regioni italiane e in giro per il mondo’’.

La tre giorni ha visto la partecipazione di un folto pubblico ai focus scientifici sulla dieta mediterranea e sul bere consapevole, sul mare e la pesca sostenibile, tenuti da docenti del Dipartimento di Agraria e di Medicina dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, dalla Fondazione Dohrn, esperti di vini e giornalisti del settore enogastronomico.

Affollati anche gli stand del Salone delle Locomotive per le degustazioni di vini e prodotti tra i quali mozzarella di bufala campana Dop, pomodorino del piennolo del Vesuvio Dop, provolone del Monaco Dop, limoni della Costa di Amalfi Igp e quella sorrentina, colatura di alici di Cetara, fagioli di Sarconi Igp, canestrato di Moliterno Igp, olio d’oliva di Aliano, dell’area vesuviana e del Cilento. Uno spazio quest’anno è stato riservato ai prodotti del nostro mare nell’area della Regione Campania presente all’evento con il FEAMP, Fondo europeo per le attività marittime e della pesca.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami