SALERNO – Sul cielo dell’aeroporto militare di Pratica di Mare, a poca distanza da Roma, si è svolta una grande manifestazione aerea aperta al pubblico, laddove c’è stato ampio spazio per l’area gastronomica in cui la cucina salernitana ha avuto il vanto di farne parte.  Le eccellenze della provincia di Salerno sono state assolute protagoniste della tre giorni conclusiva delle celebrazioni del Centenario dell’Aeronautica Militare, tenutasi nell’Aeroporto Militare di Pratica di Mare.  Nell’area riservata, allestita per circa mille ospiti, tra autorità, istituzioni e sponsor, infatti, l’area food e bar è stata realizzata e gestita da Campus Lab, società salernitana specializzata nell’organizzazione eventi e catering, che vanta importanti esperienze in grandi eventi e fiere nazionali e internazionali.  Nell’esecuzione del lavoro, diretto del catering manager Francesco Di Landro, l’azienda ha reso protagonisti alcune importanti eccellenze del territorio campano e salernitano, che hanno deliziato i presenti, quali i prodotti di TerraOrti, di Nobile Pomodori e del caseificio Barlotti. In cucina, un team tutto salernitano di chef, con l’agrichef Geppino Croce, Francesco Monaco, Francesco Forte e Alessio Ruocco, mentre in pizzeria sono stati protagonisti Alfonso Saviello e Gianluca Marotta, ambassador di Molino Magri. In sala gli show cooking dell’influencer e food creator Fabio Amato e dello chef campano Giovanni D’Apice, ambassador del pastificio di Gragnano Di Martino, e la lavorazione della mozzarella a vista a cura del mastro casaro Francesco Marandino. Inoltre, il gruppo campano è stato arricchito dalla presenza di Mirko Zenatti, “Tre Pani” Gambero Rosso, e dello chef gluten free Fabrizio Barontini di Martino Rossi. Presente alla kermesse la giornalista gastronomica Anna Rubino.
In veste di chef Felicia Annarumma, produttrice di Bomba d’amore vino spumantizzato.  L’enogastronomia e i prodotti campani hanno accompagnato la manifestazione aerea, con l’esibizione finale delle Frecce Tricolore alla presenza anche del Capo dello Stato Mattarella, che ha riscontrato un grande successo di pubblico e ha ricevuto notevole attenzione da parte di media e testate nazionali. Dal punto di vista turistico è stato un evento che ha catturato l’attenzione di appassionati, spotter e più precisamente curiosi accorsi all’aeroporto militare per vedere da vicino non solo i veicoli presenti, ma soprattutto le frecce tricolori. Molti accordi soprattutto per ammirare i mezzi esposti, lo storico Tornando e il modernissimo F-35 Lightning II.
Il Portavoce Consulta Nazionale per l’agricoltura ed il turismo è vicino e solidale ai festeggiamenti dell’Arma Azzurra, in quanto il centenario sul piano turistico ha visto numerose presenze. Dal punto di vista istituzionale è ben lieto e fiero dei festeggiamenti dell’aeronautica, poiché seguiti non solo da festeggiamenti, ma di pratiche, esibizioni e voli di cui il partner presente ha potuto omaggiare. Inoltre, l’air show delle frecce 3 stato un momento solenne di unione, patriottismo e senso di dovere verso il nostro paese, è quanto mai necessario e opportuno in questa fase di ripartenza post crisi da covid-19 sostenere le destinazioni turistiche italiane, come la Campania e tutte le località culturali artistiche e paesaggistiche della nostra Nazione nei confronti del mercato internazionale ma anche di quello interno. Il rilancio del Turismo e del comparto HO.Re.CA. e di tutte le imprese che lo animano deve essere uno degli obiettivi strategici per le immediate e future politiche di rilancio socio/economico del territorio. Così il Portavoce della Consulta Nazionale per l’Agricoltura e Turismo, Rosario Lopa.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments