olio

AVELLINO- La Dieta mediterranea e la ristorazione sono tema della VI edizione del tour dell’extravergine promosso dall’Associazione Nazionale Città dell’Olio in collaborazione con i coordinamenti regionali .GirOlio d’Italia fa tappa in Campania e precisamente in Irpinia il cuore della produzione olivicola campana.

Saranno infatti le Città dell’Olio di Flumeri, Comune Capofila dell’iniziativa,  Ariano Irpino, Lapio e Venticano  ad ospitare dal 29 ottobre al 6 novembre il tour dell’extravergine promosso dall’Associazione Nazionale Città dell’Olio in collaborazione con i coordinamenti regionali per valorizzare i territori, le produzioni olivicole, i luoghi e i mestieri legati all’olio. L’evento è co-finanziato dalla Regione Campania – Assessorato alla Sviluppo e Promozione del Turismo, nell’ambito del POC Campania 2014-2020. Quest’anno la VI edizione di Girolio è dedicata alla Dieta mediterranea e alla ristorazione, un connubio vincente che proietta l’Italia alla conquista di nuovi mercati. E l’Irpina è uno dei luoghi della Campania dove la coltura dell’olivo ha messo radici e si è maggiormente sviluppata. La qualità del terreno e il clima ideale di questo territorio hanno permesso la produzione di pregiate varietà di olive – prima fra tutte la cultivar Ravece – da cui si origina l’olio “Irpinia – Colline dell’Ufita DOP”, uno degli oli d’eccellenza che questa  regione geografica esprime. Ma l’Irpina è anche terra di antiche tradizioni legate alla coltivazione dell’olio che si tramandano di generazione in generazione. E proprio attraverso i giovani olivicoltori, l’Irpinia mostra tutta la sua capacità d’innovazione nel rispetto della tradizione, qualità questa che la consacra terra di sapori e profumi legati all’olio. La prima tappa di Girolio Campania è Flumeri che fa da capofila alle altre Città dell’Olio della provincia di Avellino: Ariano Irpino, Lapio e Venticano. Un ricco programma di iniziative, che si snoderà dal 29 ottobre al 6 novembre, aprirà le porte della conoscenza del territorio irpino e del suo pregiato olio ad appassionati e curiosi e permetterà loro di approfondire la conoscenza della Dieta Mediterr
anea, Patrimonio dell’Umanità Unesco dal 2010 che si esprime in uno stile di vita celebrato in tutto il mondo e in un patrimonio culturale, storico, paesaggistico e sociale rappresentato anche dai territori delle Città dell’Olio. Convegni, showcooking, aperitivoli, laboratori di avvicinamento all’olio e merende di pane e olio per i bambini, sono solo alcuni degli eventi previsti dal programma di GirOlio che coinvolgerà anche tutto il territorio con visite guidate ai frantoi e alle aziende olivicole delle Città dell’Olio irpine, menù a tema presso i ristoranti aderenti al circuito “MedDiet” e gustosi “Happy Hour” a base di olive presso i locali bar  delle Città coinvolte.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments