NAPOLI – Il caffè espresso italiano è candidato a patrimonio immateriale dell’Unesco e Napoli si mobilita a sostegno della sua candidatura.

Nella giornata nazionale del “Rito del caffè espresso italiano”, tante iniziative sono state messe in campo dalla regione Campania.

Gran Caffè Gambrinus, Lazzarelle Bistrot, Teatro Trianon Viviani e Accademia Medeaterranea alla Mostra d’Oltremare. Non solo.

E inoltre anche l’iniziativa “Un caffè sospeso per l’Ucraina”.

Acquistando un caffè sospeso nei bar e nei ristoranti partenopei, il ricavato è stato devoluto alla Caritas, in favore del popolo ucraino colpito dalla guerra.

Alla Mostra d’Oltremare showcooking con gli istituti alberghieri del territorio e dibattito con esponenti istituzionali.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments