NAPOLI – Ora che l’Italia è ‘zona rossa’ e che è sconsigliato frequentare luoghi molto affollati come i supermercati e i negozi, gli acquisti online oltre che sempre più accessibili, diventano un aiuto indispensabile per molti.

Fabio Ditto grande conoscitore del mondo delle birre e general manager di Kbirr, la birra artigianale 100% napoletana, lancia l’operazione “consegna gratuita” in tutto il territorio campano e nazionale ( anche ecommerce) con una spesa minima di 50 euro ( codice #statteacasa).

“La birra è socializzazione e aggregazione per antonomasia ho voluto lanciare, dice Fabio, un segnale di solidarietà attraverso una misura che tutela il consumatore”. La piattaforma birrakbirr è cresciuta in pochi giorni del 200% .

Un segnale questo che ci da speranza. Una sorta di “test” per noi per capire l’orientamento dei consumi e le modalità di fruizione del futuro, nella speranza che presto la pandemia in corso possa essere sconfitta.

KBIRR – è un progetto tutto napoletano nato da un’idea di Fabio Ditto, imprenditore e fine conoscitore dell’universo birra, general manager di Loco for Drink, azienda leader in Campania nel settore della distribuzione alla ristorazione.

In produzione ci sono 6 tipologie per un ampio ventaglio gustativo: Lager, Scotch Ale, Imperial Stout, Red Strong Ale, American Pale Ale e Golden Ale, per soddisfare ogni gusto e stile.

Con Kbirr, Fabio Ditto non ha solo creato dei prodotti da bere (con il maestro birraio Achille Certezza) ma ha anche narrato delle storie tramite sei etichette che omaggiano la città di Napoli.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami