NAPOLI – La mamma è sempre la mamma, recita l’adagio, ma anche il papà resta un punto di riferimento importante nella vita di ognuno di noi, a maggior ragione nel mese di marzo in cui ricorre la sua festa a San Giuseppe, il papà per eccellenza. Per questa ricorrenza allora non c’è niente di meglio, come idea regalo, di un vino solido, strutturato, anche elegante, “vestito” con tanto di papillon colorato e bigliettino personalizzabile nell’apposita box: il vino Monsignore – Irpinia Aglianico DOC di “Cantina Aminea”, azienda situata nel cuore pulsante dell’Irpinia enologica, a Montemarano per la precisione, guidata dalle sorelle Tortora e di recente fondazione. Dopo la Valentine’s wine box di febbraio che ha celebrato l’amore e le coppie, con questo rosso tocca ai papà ricevere il gradito omaggio per il 19 marzo: un vino corposo, persistente, con tannini ben presenti, dal colore rosso rubino intenso, con inconfondibili sentori di frutti rossi e viola mammola, accompagnati da note balsamiche e speziate che renderanno la festa del papà un giorno davvero speciale e indimenticabile.

Una scatola elegante e raffinata per chi ama il vino e vuole degustarlo in maniera professionale, con tanto di Luxury Box da Sommelier, ricca di strumenti utili per rendere magico e professionale il rito di un buon bicchiere di vino: l’anello antigoccia, il tappo in acciaio inox, l’apribottiglie e il versatore. Per la festa del papà Aminea, quindi, punta tutto sul binomio indissolubile dell’eleganza maschile – cifra dello stile italiano, e da sempre riconosciuta in tutto il mondo -, e del vino con tanto di farfallino annodato, altra eccellenza del nostro Made in Italy, soprattutto poi se si tratta di cantine irpine. Si dice sempre che dietro ogni grande uomo ci sia una grande donna, ma in questa speciale occasione, e per questa wine gift box nello specifico, c’è un team tutto al femminile dietro “il vino dei papà”: l’impresa di Cantine Aminea, gestita interamente dalle signore Tortora, che ha pensato e ideato la soluzione ideale per festeggiare i padri, i neopapà e quelli che verranno a breve nel mese a loro dedicato.

Cantina Aminea nasce nel 2019 nel cuore dell’Irpinia a Montemarano con Imma e Antonia, la quarta generazione della famiglia Tortora, viticoltori dal 1890, che conduce da più di un secolo l’azienda Vini Tortora a Pagani in provincia di Salerno. Aminea oggi è un’azienda a conduzione familiare con una gestione “tutta al femminile”, dedita all’attività della viticoltura secondo regole e metodi tramandati da quattro generazioni, coniugati a un approccio moderno di fare il vino. I vini di Aminea possiedono nei propri nomi la vocazione viticola del posto: Sarracino, Calore, Tre Rupi e Monsignore corrispondono agli elementi territoriali che influenzano la qualità delle uve e grazie ai quali il vino prende vita. Bere un bicchiere di vino di Aminea è assaporare l’Irpinia, quella autentica. L’azienda si trova a Montemarano, territorio che offre una tra le migliori espressioni del regale vitigno Aglianico. A completare la gamma ci sono poi i tre vini bianchi: le due statuarie DOCG Fiano di Avellino e Greco di Tufo e la DOC Irpinia Falanghina.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments