IMG_20171123_210302

NAPOLI – Quando un pizzaiolo, oltre che molto bravo, è anche studioso e appassionato incontra uno chef, un uomo “della terra”, ne escono delle pizze dall’elevato piacere gustativo, connubio di bontà e gusto.

Parliamo del patron della pizzeria casertana le Sette Voglie, Antonio Ferraiulo, insieme allo chef Francesco Fusco della Locanda il Moera di Avella. Prodotti dell’orto curato da Francesco insieme alle bontà campane e alle ricette natalizie sono stati i protagonisti della serata organizzate dalla giornalista enogastronomica Laura Gambacorta. Siamo partiti con uno strepitoso ‘Mbastuocchio de Le 7 voglie , una zuppa natalizia made in Caserta con cime di rapa, fagioli e pane, le due pizze Pizza Terra Mia con  fior di latte, cicoria bietola con baccalà marinato, buono il boccone in cui riuscivi a assaporare la giusta tendenza amara delle cicoria con il baccalà marinato. Si prosegue con la Pizza Moera, esplosione di gusto,  provola, crema di cavolfiore, aglio orsino, guanciale e buccia di limone. Per terminare con la natalizia  Minestra maritata in versione Francesco Fusco del Moera, sublime. Andando verso il natale non potevano mancare gli Struffoli by Le 7 Voglie con bucce d’arancia e cioccolato fondente, accompagnati dall’amaro AmaRè Antica Distilleria Petrone. Un connubio piacevole per una serata pre natalizia dall’alto tasso gustativo.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments