NAPOLI – Giovedì 16 maggio alle ore 20:00 la pizzeria Daniele Gourmet di Avellino, punto di riferimento per i cultori della buona gastronomia, farà da cornice all’evento ‘Legami di Pizza’. Un percorso gastronomico che rivede il tradizionale concetto della pizza, magistralmente realizzato dai pizzachef Giuseppe Maglione e Giuseppe Vesi. L’appuntamento con i nuovi codici del gusto è organizzato da La Buona Tavola, il magazine diretto dal giornalista enogastronomico Renato Rocco.

Territorialità e Innovazione sono le parole d’ordine per descrivere le delizie proposte dagli autori della cena a quattro mani. La realizzazione dell’antipasto spetterà al padrone di casa: un repertorio che parla di terra e mare per gli ingredienti selezionati. Il cremoso di bufala in acqua di pomodoro e rocher di melanzane, la zuppetta di fave con bocconcino di baccalà croccante, la mousse di cipollotto arrosto, gli epigrammi di seppie, l’insalatina di erbe spontanee e la riduzione di mango aprono con raffinatezza la cena targata Legami di Pizza.

Giuseppe Maglione si richiama alla ricchezza del territorio irpino per realizzare il suo menu. La pizza I Sapori dell’Orto è goduria per il palato con la sua crema di peperoni, crema di zucchine, vellutata di melanzane e patate, burrata di bufala, funghi champignon, misto di verdure a julienne fritte, briciole di pane croccante e olio evo bio. La Rifugio nel bosco è con crema di di asparagi e tartufo, fior di latte, olive nere caiazzane, asparago selvatico, pancetta irpina affumicata e olio evo bio. La Cacio e cozze, infine, prevede un topping con crema di caciocavallo podolico e tartufo bianco, fior di latte, cozze gratinate e cotte a vapore, basilico castellato e olio evo bio.

Giuseppe Vesi attinge dall’agroalimentare campano ed estero per realizzare la sua proposta di pizza gourmet.

La pizza Jambon de Bosses unisce il pomodorino del piennolo del Vesuvio alla mozzarella di Bufala Campana Dop, alla rucola, alle scaglie di Parmigiano Reggiano Dop 24 mesi, al prosciutto crudo Jambon de Bosses Dop stagionato sul Gran San Bernardo e all’olio evo italiano.

La Mastunicola è un ritorno alle origini per il disco di pasta napoletano con olio evo italiano, pepe nero, basilico, e all’uscita spolverata di formaggio di pecora dell’alta Irpinia. Infine la Salmone affumicato, consistente in una focaccia con a crudo fior di latte di Agerola, salmone affumicato, rucola, scaglie di parmigiano Reggiano Dop 24 mesi, lamelle di mandorle tostate e olio evo italiano.

A chiudere il sipario della serata una deliziosa tartelletta di semola, spuma di ricotta, sfusato amalfitano e fragola liquida.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami