NAPOLI – Un menu “Natural diet”, sviluppato con la professoressa Maria Aponte del Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Napoli Federico II e la nutrizionista Barbara Esposito Vulgo Gigante. Lo presenta “Mammina – Pizzeria e Cucina Genuina”, ristorante-pizzeria presente a Napoli, sul lungomare Caracciolo e in via Santa Brigida, e con altre due sedi a Milano e Catania.

I piatti proposti all’interno del menu, già disponibile in tutte le sedi di “Mammina”, sono eseguiti dagli chef senza grassi aggiunti, senza zuccheri, senza sale, lattosio né glutine. “Questo menu è dedicato a tutti i clienti che seguono un regime alimentare controllato e desiderano nutrirsi in modo sano e naturale, senza rinunciare al gusto”, afferma Antonio Viola, titolare di Mammina Holding. “Le materie prime utilizzate sono tutte naturali, di stagione e biologiche”.

Il menu va dagli antipasti (polpo e seppie all’insalata, cruditè) ai dolci del giorno, non soltanto equilibrati dal punto di vista nutrizionale, ma anche deliziosi. Tra i primi, spiccano il risotto agli scampi con arancia e mandorle, gli spaghetti di riso con zucchine, gamberoni e curcuma e il riso venere con crema di zucca, seppie e pistacchi. I secondi presentano piatti a base di pesce e carne con verdure di stagione. Previste anche insalate con bacche di goji, avocado, frutta secca e alimenti naturalmente fermentati, che hanno dimostrato di poter incidere positivamente sullo stato di benessere intestinale e non solo.

Natural diet è la prima iniziativa sviluppata da “Mammina Lab”, il progetto di Mammina – Pizzeria e Cucina Genuina nato due anni fa, che punta a portare l’innovazione in cucina. “Investiamo circa il 3 per cento del nostro fatturato in Ricerca&Sviluppo”, spiega Viola. “Come nasce il menu Natural diet? Cerchiamo sempre un elemento per differenziarci dagli altri, è venuto fuori quasi per scommessa e poi è diventato man mano un punto di forza della nostra attività e anche una valida alternativa al menu Gluten Free, già da tempo punto di forza di Mammina”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments