NAPOLI – Pizza e dolce si uniscono per dare vita a un piatto che vuole andare incontro alle richieste dei clienti e aprire un nuovo fronte nella cucina napoletana: “Mammina – pizzeria e cucina genuina”, con quattro sedi tra Napoli, Milano e Catania, presenta la pizza Pan di Stelle con impasto dolce.

La novità è che per la prima volta una pizzeria inserisce cacao e latte nell’impasto, dando vita a un dessert atipico. “La pizza Pan di Stelle – dice Antonio Viola, presidente di Mammina Holding – prevede farina di tipo zero, un pizzico di lievito, zucchero e sale. Ma, diversamente dall’impasto classico, in questo caso i nostri maestri pizzaioli aggiungono anche una percentuale di cacao e latte”. L’impasto ha una lunga lievitazione: “Circa 24 ore, per dare la maggiore morbidezza possibile”.

Il gusto rappresentato sulla pizza è quello dei biscotti più amati da grandi e piccoli: “La torta Pan di Stelle è uno dei dolci che sono più richiesti nei nostri ristoranti, l’idea parte da questo”, spiega Viola. “E poi da Mammina amiamo la rivisitazione, mescolare la tradizione con l’innovazione. Lo facciamo anche con gli ingredienti dei primi come la nerano e la bolognese, che vengono proposti sulle pizze”.

Nel caso della pizza Pan di Stelle, ad essere cotto in forno è soltanto il disco: all’uscita, viene messa sulla pizza una base di nutella, biscotti interi e sbriciolati (“che contrastano perfettamente con la morbidezza dell’impasto”) e panna fresca fatta nella cucina di Mammina. Una pizza pensata per soddisfare il palato di tutti e sviluppata da “Mammina Lab”, il progetto di Mammina – pizzeria e cucina genuina nato due anni fa, che punta a portare l’innovazione in cucina. Negli ultimi mesi, da Mammina Lab sono partiti i menu Natural Diet, con totale assenza di zuccheri, sale e grassi, e l’idea della pizza con impasto allo champagne. La vera novità riguarda, in questo caso, la grandezza della pizza: “La Pan di Stelle è una sorta di mignon. L’abbiamo pensata come una monoporzione con una grammatura molto minore rispetto alla pizza salata. Anche se, in fondo, per il dolce c’è sempre spazio…”.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami