IMG_5084

NAPOLI (di Daniela Marfisa)- A settembre 2015 avevamo raccontato la nascita di Mimì’s, la linea di specialità pronte da servire di Mimì alla Ferrovia, nome storico della ristorazione partenopea. Per il debutto sul mercato, tre piatti della tradizione gastronomica napoletana: il peperone ripieno, la parmigiana di melanzane e il sartù di riso, firmati dal pluripremiato chef Nino Di Costanzo, cotti e confezionati senza sostanze aggiunte quali conservanti, coloranti e additivi.

Comode vaschette pronte ad atterrare sulle tavole dei napoletani, come pure a viaggiare in giro per il mondo grazie a una shelf life di 25 giorni. Adesso, la linea Mimì’s – La tradizione gastronomica di Mimì alla Ferrovia si è arricchita grazie a quattro nuove ricette, ovvero il gattò di patate ai friarielli e tre sughi in barattolo: la lardiata, la finta genovese e la salsa belladonna. La presentazione alla stampa si è svolta giovedì 7 aprile, nei saloni di D’Angelo Santa Caterina. Come già avvenuto nei tre casi precedenti, le ricette sono state adattate per cercare di soddisfare il maggior numero possibile di esigenze in fatto di gusto e di salute. Perciò, via i salumi dal gattò di patate, sostituiti dai friarielli, e via la carne dalla genovese. Unica concessione ai carnivori, il lardo nel sugo lardiata. Il sugo belladonna (meglio conosciuto come salsa alla puttanesca) è invece composto da pomodorini, olive, capperi e olio extravergine d’oliva. Ideali come condimento per la pasta, le tre salse si prestano anche ad impreziosire altre pietanze; ottimo l’abbinamento della belladonna con il baccalà. Grazie alla linea Mimì’s le tradizioni culinarie napoletane potranno varcare i confini cittadini ed essere conosciute e condivise da un pubblico più ampio. I punti vendita sono reperibili all’indirizzo web http://www.mimisitaly.com/distribuzione/.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments