NAPOLI – Un appuntamento gastronomico-sportivo, un incontro tra due arti, la bravura, la tecnica e la potenza di pongisti di livello nazionale e la formazione, professionalità e passione del pizzaiolo patron dell’Haccademia Aniello Falanga. Organizzato dalla giornalista enogastronomica Laura Gambacorta, nonchè uno miglior pongisti del ranking nazionale, che per una sera ha unito due grandi passioni ed è Ping Pong Pizza.

Una serata di esibizioni che ha visto pongisti “scontrarsi” con appassionati fino all’ultimo punto,  con la presenza del presidente Filomena Della Gloria, della società sportiva ASD TennisTavolo Aldo Pappalardo di Angri. Dal tavolo da ping pong alla tavola il passo e breve quando gli odori della pizza chiamano, Aniello Falanga ci ha accolto con una gustosissima Caponatina di verdurine di stagione, sul quale abbiamo degustato una birra artigianale irpina, una Golden Ale : Aura del Birrificio VentiTRE dove accuratezza di dettagli, passione e voglia di fare traspare da questi quattro ragazzi di Grottaminarda. Si prosegue con una frittura mista, da sottolineare l’arancino al riso venere veramente notevole; con accanto una witbier , Esperia del birrificio VentiTRE, la mia preferita, una birra di frumento  fresca ma con una particolare eleganza ed armonia. C’è da scegliere le pizze, senza dubbio la nuova nata dell’Haccademia:  Sense: fior di latte di Tramonti, caviale di melanzana, fiocco di prosciutto irpino, caciocavallo di Castelfranco, basilico e olio extravergine di oliva Dop. Un boccone armonico dove ogni elemento si assesta e si amalgama con l’altro senza diventare pesante o stucchevole, complimenti al maestro Falanga e alle nostre atlete.  Ping pong? Tutto tranne uno sport minore….provare per credere.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments