NAPOLI – Napoli si prepara ad ospitare il primo take away per sole frittatine di pasta in Italia, ovvero Giri di Pasta, che aprirà i battenti giovedì 24 novembre in via dei Tribunali 73. Intanto sono stati nominati i 9 food blogger e influencer vincitori del contest “Diventa Pasta Blogger…

con Giri di Pasta”, un contest creativo che è partito da Napoli nel mese di ottobre ed invitava gli affamati di pasta e web a raccontare le proprie “ricette pastifere”. Il concorso era rivolto ai blogger/influencer appartenenti alle seguenti categorie: Food Photography, Cooking Blog, Group Blog, Culinary Travel Blog, Green Food, Baby Food, Wine & Drink.I 9 Pasta Blogger saranno premiati con un viaggio a Napoli (destinato al vincitore assoluto), un nuovo sito internet (riservato al secondo classificato), menù degustazione da consumare presso lo store, ed altri utili regali. Inoltre tutte le ricette proposte faranno parte di un e-book che sarà liberamente scaricabile sia attraverso il sito di Giri di Pasta (www.giridipasta.it), sia attraverso i blog dei partecipanti, sia attraverso i relativi social ed altri siti partner.La prima scrematura dei partecipanti è avvenuta sulla base dei voti del pubblico alle foto dei loro piatti pubblicate sulla pagina Facebook di Giri di Pasta. A decretare i vincitori è stata poi una giuria composta da chef, fotografi e giornalisti che operano nel campo enogastronomico.

Ecco i nomi dei food blogger vincitori:

–              Alessandro Zaccaro (Fancy Factory);

–              Pasquale Iannone (Pask Food);

–              Andrea Zinno (Tra Pignatte e Sgommarelli);

–              Ornella Buzzone (Fatto in casa è più buono);

–              Germana Busca (Le ricette di Mamma Gy);

–              Umberto Ventriglia (Via delle bontà);

–              Maria Aspro (Maison Milady);

–              Anna di Donna (Sapore di Vaniglia);

–              Micaela Ferri (Le ricette di Michi).

Giri di Pasta

Un locale piccolo, ma dallo stile architettonico accattivante e con un’offerta enogastronomica esclusiva. Una vera e propria boutique delle frittatine di pasta, che saranno servite “in tutte le salse”, fatte utilizzando esclusivamente prodotti di qualità e a Km 0 (come la pasta di Gragnano, le uova biologiche, il Parmigiano Reggiano e il Pecorino Romano DOP). Questo take away “napulegno” entrerà a regime sin da subito: tutti i “Giri di Pasta” elencati nei menù saranno infatti degustabili già dal primo giorno, dalle ore 12 alle ore 24.Le frittatine che saranno servite rispecchiano tutte la sapienza napoletana, abbinando tradizione e ricerca, per conquistare i palati dei propri consumatori con antichi sapori accompagnati dall’innovazione e soddisfare ogni esigenza. E’ per questo che sono state studiate, con l’ausilio di chef professionisti, 4 tipologie di menù (per un totale di 13 diverse frittatine) in grado di accontentare anche il più pignolo dei palati:

·         Classico (comprendente  4  frittatine:  “Originale”, “Genuina”, “Saporita” e “Partenopea”)
Nato per esaltare al meglio la tradizione partenopea attraverso l’uso d’ingredienti tipici, come la provola affumicata di Agerola e i pomodorini del Piennolo… non farà rimpiangere la frittata di pasta della nonna!

·         Gourmet (comprendente  4  frittatine: “Briosa”, “Aromatica”, “Delicata”, “Sfiziosa”)
Rivolto a chi non si accontenta dei soliti accostamenti culinari. “Giri di pasta” realizzati attraverso combinazioni originali di ingredienti capaci di regalare un’esperienza culinaria unica.

·         Special (comprendente  4  frittatine: “Gustosa”, “Ortolana”, “Scostumata”, “Libera”)
Dedicato a chi predilige un gusto più leggero e delicato, senza rinunciare a tutta la bontà della tipica frittata napoletana.

·         Dessert (la “CioccoGiro”)
Conclusione del pasto o semplice spuntino, i “Giri di Pasta” dolci rappresentano un momento irrinunciabile di vero godimento.

Ad arricchire l’offerta gastronomica, una vasta selezione di birre artigianali e vini. 

Giri di Pasta è un luogo di sosta per mangiare ed assaggiare, dolce e salato, vegetariano e vegano, gluten free, classico e gourmet. Un concept gastronomico, dunque, unico ed esclusivo, che sbarcherà presto anche in altre importanti città italiane.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments