torroncini-sterga

NAPOLI – Giovedì 13 ottobre Strega Alberti, la storica azienda dolciaria di Benevento, inaugura il suo store esperienziale a Spaccanapoli, al civico 4 di Via Benedetto Croce

: non un semplice punto vendita ma una boutique del gusto nata per accogliere tutte le specialità con le quali, da sei generazioni, la famiglia Alberti conquista i palati di tutto il mondo.Nel cuore vibrante del centro storico di Napoli, di fronte al monastero di Santa Chiara, il nuovo store Strega è stato pensato come luogo di ritrovo per cultori del buon gusto e per tutti coloro che desiderano scoprire il mondo Strega. L’allestimento si articola su due piani in una sorta di percorso sensoriale tra dolci e liquori: sugli scaffali in legno ecco le bottiglie di Liquore Strega, prodotto di punta dell’azienda nato nel 1860 dalla distillazione di settanta erbe e spezie provenienti da tutto il mondo tra cui lo zafferano che dona al distillato il caratteristico color oro; ecco i Dolci Alberti, prodotti di raffinata artigianalità, frutto della professionalità di esperti maestri pasticcieri che da oltre centocinquant’anni tramandano antiche ricette; ecco il Torrone Strega squisito amalgama di miele, nocciole avellane, aroma di Liquore Strega e finissimo cioccolato fondente extra. E poi il Pan di Torrone, il torrone al limone, alla mandorla, al cioccolato e i torroncini pensati per i più piccoli.  In vetrina non mancano i mini babà al gusto Strega, al rhum, al limoncello e i tartufi neri allo Strega, Le Magie praline al cioccolato al latte o fondente ripiene di crema, liquore e rhum; e i Goccioloni cioccolatini fondenti farciti con liquore Strega.Di stagione in stagione, lo store presenterà le tante proposte Strega. Tante le strenne regalo, le scatole in latta dal sapore vintage che custodiscono al loro interno distillati, praline e cioccolatini.Con l’apertura del punto vendita di Santa Chiara, che segue quello inaugurato nel Gennaio 2016 nella Galleria Ipogea della Stazione di Piazza Garibaldi, oltre ai temporary di Napoli Centrale e New York Soho e al caffè Strega di San Domenico Maggiore, Strega Alberti rafforza il prestigio dello storico brand in Italia e all’estero.

Un’impresa ultracentenaria e una solida storia di famiglia

La storia di STREGA ALBERTI inizia a Benevento nel 1860 con Giuseppe Alberti che apre un Caffè nella piazza principale della città e comincia la produzione di un liquore che viene chiamato Strega, evocando nel nome l’antica leggenda che vuole Benevento sede di Sabba e riti stregoneschi. Il commercio del liquore va affermandosi rapidamente e prosegue anche dopo la morte di Giuseppe Alberti grazie alla guida dei quattro fratelli – Ugo, Vincenzo, Francesco e Luigi Alberti – che consolidano l’attività di famiglia. Durante il periodo fascista l’azienda continua la sua espansione, dopo l’inaugurazione dello stabilimento di Tripoli in Libia, seguono quello a Nizza in Francia e uno a Chiasso in Svizzera. Nel dopoguerra l’Alberti ricostruisce le strutture danneggiate dai bombardamenti aerei americani riavviando in breve tempo la sua produzione: è in questo periodo (1950/1979) che nasce l’industria dolciaria Alberti, pensata per la produzione di cioccolato e torrone. Contemporaneamente si estende la diffusione del liquore nel mercato estero con l’avviamento della produzione a San Paolo del Brasile e a Buenos Aires. Con oltre 150 anni di storia, Strega Alberti è oggi un’azienda familiare alla sua sesta generazione ed è un marchio tra i più diffusi ed apprezzati sul mercato italiano ed estero. Nel mondo è presente in 40 Paesi, in testa gli Stati Uniti.L’azienda oggi è guidata dall’ing. Giuseppe D’Avino, Presidente e Amministratore Delegato, dal sig. Antonio Savarese, Vicepresidente e dall’ing. Andrea D’Angelo Responsabile di Produzione.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments