Vino & Jazz Ravello 30-08-2020

RAVELLO – Un format ormai consolidato quello di VINO&MUSICA ideato dal Dr Anton Börner che ha trovato la sua collocazione ideale debuttando nella rinomata e magnifica cornice dei Giardini del Vescovo di Ravello nella duplice formula di VINO&OPERA e nella versione VINO&JAZZ che ieri sera ha incantato il pubblico presente.

Grazie alla collaborazione ottimale creata con il Comune di Ravello, nel promuovere una iniziativa unica e raffinata che ha coniugato bella musica con il percorso sensoriale di degustazione dei vini di Ômina Romana, la serata dedicata a VINO&JAZZ ha potuto accogliere un pubblico competente di estimatori sia del repertorio Jazz che di autentici “wine lovers” tra cui la Console Americana a Napoli Mrs Mary Avery accolta dal Sindaco Avv. Di Martino e dalla famiglia Börner per applaudire la performance della Band “The Alliance Jazz Combo” della Marina Militare Americana in Europa.

Il percorso estetico in forma di contrappunto multisensoriale, in cui lo spettatore è stato accompagnato tra ascolto e degustazione, ha permesso ad ogni ospite di seguire la performance musicale seduto con al fianco il proprio tavolino con 6 bicchieri per 6 vini di grande personalità abbinati alle 6 proposte musicali.

L’inizio del programma appare subito scoppiettante e dal ritmo swing in tema con la serata e traghettato dalla voce narrante di Salvatore Esposito che con brio ha introdotto ogni singolo brano tra i quali “On the Sunny Side of the Street”, “Volare”, “Afro Blue”, “Isn’t She Lovely” e in conclusione un finale con il bis sulle note di “The Ocean, Funky Respect e Torna a Surriento” sorseggiando un ottimo Ceres Anesidora Ômina Romana 2015 oltre alle altre degustazioni tra bianchi e rossi selezionati dalla linea top di gamma Ars Magna.

Il pubblico ha accolto con caloroso successo la Band composta dalla splendida voce di Christiana Rohas accompagnata al flauto da Francesco Desiato, al sassofono Kent Grover, al piano Math Jones, alla batteria Raymond Carega e al basso elettrico Jeremy Sauer.

Il sindaco di Ravello Avv. Salvatore Di Martino a fine serata ha omaggiato il Dr. Anton Börner, la console Mrs Mary Avery e il Generale Davide Re, rappresentante Nato, del libro fotografico Ravello Grand Tour esprimendo il suo apprezzamento all’iniziativa – “Aver accolto un format così particolare a Ravello, già Città della Musica, in una estate questa 2020 che ci ha colti tutti impreparati di fronte all’emergenza Covid, è stato un valore aggiunto che il Comune ha voluto realizzare sia per il lodevole progetto ideato dal dr Börner sia come esempio di volontà di proporre performance sempre innovative e di alto spessore artistico-culturale.Senza dimenticare che Ravello ha comunque realizzato anche quest’anno il Festival, uno tra i più prestigiosi al mondo nonostante la situazione che stiamo vivendo, e che martedì 1° settembre vedrà per la prima volta a Ravello, ma già sold out, la presenza del maestro Riccardo Muti con l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini”

“Sono onorato di aver potuto realizzare anche questo secondo appuntamento con la serata VINO&JAZZ qui a Ravello- esprime con entusiasmo il Dr Anton a fine serata – e ringrazio il Sindaco per la splendida accoglienza e così anche tutti gli ospiti che hanno accolto con entusiasmo la nostra proposta performativa. Per me poi è stato davvero emozionante aver proposto in pochi giorni di distanza due generi e repertori così diversi quanto affascinanti come l’Opera ed il Jazz, dove il denominatore comune è stato l’accompagnamento sensoriale di degustazione di grandi vini con l’eccellenza della musica.” –

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments