NAPOLI – Si registra una inversione di tendenza del mondo pizza: è il local, il made in Campania, a conquistare le pizzerie del mondo. Lo dimostrano i risultati di TuttoPizza: i buyers esteri hanno puntato sulla filiera agroalimentare espressione di alta qualità territoriale.

E’ questa la forza della fiera che per il quinto anno si è svolta a Napoli: rappresentare i migliori prodotti destinati al mondo pizza nel loro insieme. Una vetrina completa.

Il dato più interessante che emerge dall’expò è proprio la ricerca di prodotti unici e locali. “I pizzaiuoli – dice Sergio Miccù, presidente dell’APN – non inseguono più il risparmio ma, al contrario, puntano a innalzare il livello delle materie prime e sono attenti alla ricerca”.

“Cresce – dice Raffaele Bisglietto, direttore di TuttoPizza – la professionalità degli operatori del comparto. Si punta sulla napoletanità ma anche sulla ricerca, sull’innovazione di prodotto, sui nuovi abbinamenti, sull’abbigliamento da lavoro, sul look, sulle attrezzature e sull’arredo. Nulla più è lasciato all’improvvisazione e la pizza diventa un vero e proprio piatto. Il settore nel suo insieme si è mostrato resiliente e capace di reagire al periodo di forti oscillazioni anche registrate negli acquisti di materie prime importanti”.

Soddisfatti gli espositori: accordi con un importante gruppo di acquisto islandese sono stati sottoscritti da aziende produttrici di forni.

Hanno scelto la napoletanità anche i finlandesi che hanno sottoscritto contratti per l’importazione di conserve realizzate con particolarissime cultivar del territorio campano.

Trionfano sempre il pomodoro San Marzano, i latticini tipici e realizzati ad hoc per la pizza stg, le farine con grani italiani.

A sorpresa, moltissimi i pizzaiuoli che hanno visitato gli stand degli espositori ittici: cresce infatti la domanda di alici, tonno e bottarga a patto che siano produzioni locali.

Tra gli abbinamenti nuovi: vini anche non frizzanti, bollicine e cocktail da servire con la pizza.

Nel terzo giorno della fiera spazio per il trofeo TuttoPizza riservato al senza glutine. Condotto da Enzo Calabrese, è stato accessibile sia alle squadre che a singoli pizzaiuoli.

Primo classificato I Carboni ardenti capitanati da Carmelo Carbone e Dario Pedicone; Secondo classificato Annarosa Citro; Terzo posto per Francesco Esposito.

La giuria composta da: Alfonso Del Forno, Annamaria Policicchio, Maria Loredana Errichiello, Anna Rubino e Antonella De Novellis.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments