GELATO_W_TOUR

CASERTA- 24 gelatieri si sono sfidati a colpi di gusto e paletta il 3 maggio nella sede di F.lli Angelo, concessionario Carpigiani di Napoli, per la ventunesima tappa di Gelato World Tour Italian Challenge. Di questi passano alla finale italiana: “Fichi e noci caramellate” di Franco Grella della gelateria Grella di Sparanise (CE) e “La perla del Mediterraneo” di Tonia Giordano della gelateria L’Orso Bianco di Aversa (CE).

Vista l’altissima qualità delle proposte, la giuria ha deciso di premiare con una menzione speciale anche “Oranginger alla fragola” della quattordicenne Corinne Cafiero – il concorrente più giovane ad aver partecipato a Italian Challenge – della gelateria Primavera di Sorrento (NA).I primi due gusti accedono alla finale italiana in programma il 23 e 24 marzo 2017 nel Campus di Carpigiani Gelato University ad Anzola Emilia (Bologna). Gusto, struttura e presentazione sono i tre parametri con i quali sono stati valutati i gelati artigianali promuovendo la scelta degli ingredienti, la maestria degli artigiani nell’elaborare la ricetta e il risultato complessivo valutato attraverso la vista, il gusto e l’olfatto (vedi elenco nella pagina successiva).La giuria era composta da: Franco Puglisi, direttore di PuntoIT (Presidente di giuria); Antonio Vanacore, gelatiere pasticcere della Confederazione pasticceri italiani (CONPAIT); Amelio Mazzella, presidente dell’associazione italiana scultori di ghiaccio; Pina Molitierno, gelatiera di Vanilla Ice di Caserta (CONPAIT); Gaetano Mignano, pasticcere gelatiere; Alessandra del Giudice, giornalista di Napoli Click e Napoli Città Solidale; Marinella Petrarca, food blogger del portale iFood.Gelato World Tour Italian Challenge è organizzato da Carpigiani in collaborazione con la sua rete di concessionari e SIGEP – Rimini Fiera e Punto IT per dare agli artigiani italiani la possibilità di competere con il migliori gelatieri del mondo che si sfideranno per il titolo di “World’s Best Gelato”. Sponsor tecnico il latte ad alta digeribilità e la panna fresca Zymil (Parmalat) che omaggeranno in vincitori con una fornitura di prodotti per un intero mese.Partecipare è semplice: basta contattare il concessionario della rete Carpigiani della propria zona e iscriversi proponendo il proprio gusto “cavallo di battaglia”. Durante la giornata della competizione si prepara la propria ricetta nel laboratorio messo a disposizione dall’organizzazione e, a fine pomeriggio, si sottopongono le vaschette ad una Giuria composta da un rappresentante di Sigep – Rimini Fiera, un rappresentante della rivista di settore Punto IT, giornalisti e chef locali. I primi due gusti di ogni tappa saranno ospitati il 23 e 24 marzo 2017 ad Anzola Emilia nel Campus della Carpigiani Gelato University per la finale italiana in cui saranno scelti 8 partecipanti alla Finale Mondiale di Gelato World Tour.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments