Vomero, via Alvino, vineria-ristorante MostoBuono

0

NAPOLI (di Roberta Porciello) – Versatile, moderno, accogliente ma con una sua netta identità…siamo al vomero Via Enrico Alvino, siamo da Mostobuono.

Una realtà giovane e fresca, con la voglia e lo spirito di affermarsi in una zona che si è un pò “appiattita” dal punto di vista culinario; una cucina di sostanza, di fantasiosa tradizione con al timone il giovane Davide Schiano Lo Moriello, che ha voluto accanto a se per questa sfida un giovane, giovanissimo chef con già un bel percorso alle spalle nella Londra di Gordon Ramsey e di Jamie Oliver, fino alla sua tappa più importante, e con un maggior legame con il territoriom, siamo a Nerano alla Taverna del Capitano con lo chef stellato Alfonso Caputo, parliamo del giovane partenopeo chef Antonio Siesto. Un ottima carta dei vini, una cantina fornita cresciuta di pari passo con la cucina….ed ora c’è da divertirsi.

Un percorso fresco, estivo all’insegna dei sapori della Costiera, con un calice tutto campano: la Mata, il metodo classico di Villa Matilde, siamo partiti da qui con un “Cannolo di mare, gambero rosso di Crotone, ricotta gentile, crema di zucchine” , la primavera nel piatto dai colori accesi e gusto definito; da bis.

Il secondo entree sono i “Intrecci fritti, calamaro, patata, salsa ai due peperoni”, un gran classico ben fatto. Il primo è un piatto della tradizione, in onore al percorso lavorativo dello chef Siesto, “Spaghetti alla Nerano, Pastificio dei Campi, zucchine striate, “capuzzelle” di Provolone del Monaco”, un piatto appetitoso, la pasta dalla cottura perfetta e un gusto tutto campano…assolutamente da riprovare.

Si prosegue con “Mescafrancesca: piselli, burrata, limone, nocciole di Giffoni”, freschezza e croccantezza per un morso godereccio.

Per finire un dolce fresco, non banale, decisamente piacevole “Tropic thunder: ananas caramellato, yogurt di bufala, sablè al cacao”. “Si dice che i luoghi mantengono vivo il ricordo di chi ha saputo accoglierli”…a presto.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami