NAPOLI – Anche quest’anno Commissione Difesa Vista Onlus torna al fianco della Race for the Cure e fa tappa a Napoli dal 20 al 22 maggio in Piazza Plebiscito, con screening gratuiti della vista effettuati da medici oculisti, ortottisti e ottici volontari. Gli screening seguiranno i seguenti orari: venerdì e sabato dalle 10 alle 18 e domenica dalle 9 alle 13.

Race for the Cure è l’evento simbolo dedicato alla prevenzione, nato nel 1982 negli Stati Uniti e oggi celebre in tutto il mondo. L’evento è organizzato da Susan G. Komen Italia, una delle più importanti organizzazioni non-profit basata sul volontariato, attiva su tutto il territorio nazionale nella lotta contro i tumori al seno attraverso supporto, ricerca e sensibilizzazione.

Il programma dell’evento, in cui s’inquadra la presenza di CDV Onlus, prevede attività all’insegna della salute, dello sport e del benessere. Sarà possibile usufruire di consulti medici e visite specialistiche gratuite all’interno di un Villaggio della Salute, in cui saranno offerti esami di prevenzione e laboratori per promuovere abitudini di vita più sane.

Fondamentale è il supporto di ZEISS, ESSILOR e FRASTEMA OPHTHALMICS, partner tecnologici leader di mercato che metteranno a disposizione la loro migliore strumentazione per l’esecuzione dei test della vista. CDV ringrazia l’Associazione Ottici Optometristi Napoli e Provincia per il coinvolgimento degli ottici e l’Università degli Studi di Napoli Federico II per il coinvolgimento del personale medico e degli ortottisti che si sono resi disponibili alla realizzazione degli screening della vista previsti nelle giornate della Race.

“L’attenzione alla salute, alla prevenzione e al benessere ci lega a realtà che, come la nostra, operano sul territorio per offrire consigli e consulenza anche a quanti non si sottopongono a controlli regolarmente o non hanno i mezzi per farlo.” – spiega Vittorio Tabacchi, presidente di Commissione Difesa Vista Onlus. “Da questo nasce la collaborazione con Race for the Cure. Da parte nostra, metteremo a disposizione specialisti della visione che promuoveranno i messaggi di tutela del benessere visivo e sensibilizzare sull’importanza di controlli regolari della vista.”

La scelta di CDV Onlus è di promuovere campagne di sensibilizzazione, anche in sinergia con altre realtà, per diffondere l’informazione sulle buone pratiche di prevenzione. Le manifestazioni come Race for the Cure consentono di portare il messaggio a un pubblico ampio (oltre 100mila iscritti nelle 4 edizioni del 2017), sensibile ai temi della salute.
La necessità di promuovere la prevenzione emerge anche dagli ultimi dati rilevati da CDV: oltre il 59% degli italiani sopra i 3 anni ha almeno un difetto visivo, ma più aumenta l’età più ricorrono i problemi alla vista. La miopia è il problema più diffuso, in maniera trasversale alle fasce di età. Gli adulti correggono i propri difetti visivi prevalentemente (89%) con gli occhiali, con una quota crescente dell’uso delle lenti a contatto tra i più giovani. Gli italiani si rivolgono con regolarità dall’oculista ed è lui la figura che prevalentemente (91%) consiglia la correzione. Gli intervistati si rivelano consapevoli delle fonti di problemi per la vista: il 63% conosce il tema della luce blu (derivante dall’esposizione a smartphone e pc) e del sole (85%). Anche per quanto riguarda i difetti dei bambini, i genitori sembrano consapevoli, per esempio del problema dell’ambliopia (69%) e della necessità della protezione dei minori dal sole (79%), realizzata prevalentemente con gli occhiali.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments