NAPOLI – L’emergenza sanitaria e il lockdown che ne è derivato hanno messo in difficoltà diverse attività di ogni forma e misura. In questo elenco vanno annoverate le librerie, soprattutto quelle indipendenti, spesso piccole realtà che nonostante i problemi portano avanti numerosi progetti culturali oltre alla naturale vendita di libri. Con l’iniziativa #adottaunalibreria, nata dalla collaborazione tra l’associazione Ricomincio dai Libri e la Fondazione Quartieri Spagnoli (FoQus), sarà possibile sostenere queste librerie.

“La chiusura delle librerie come la nostra – spiega Miryam Gison, libraia e fondatrice di Ricomincio dai Libri – ha provocato un brusco stop a tutte le attività culturali in programma e con forte impatto sociale sul territorio”.

“Con l’iniziativa #adottaunalibreria possiamo sostenere concretamente queste realtà – continua Gison – con un gesto molto semplice. La proposta è quella di spendere in questo periodo il bonus della carta docenti per l’acquisto di libri presso una libreria indipendente a propria scelta. Ricomincio dai Libri si farà carico della mappatura delle librerie via via già adottate o ancora da adottare. Una opportunità già colta da FoQus con la scelta di acquistare libri proprio dalle librerie indipendenti di Napoli e provincia e poi donarli a 200 famiglie dei Quartieri Spagnoli, un numero di 3 testi a famiglia”.

Dalla pagina Facebook di Ricomincio dai Libri e dal sito sarà possibile consultare la lista delle librerie più vicine che sarà continuamente aggiornata.

“Pertanto chiediamo – conclude Miryam Gison – alle librerie indipendenti di contattarci per essere incluse nell’elenco. La natura di Ricomincio dai Libri è quella di stare accanto a tutti coloro che vivono di editoria e cultura e con questa iniziativa si può sostenere concretamente tutta la filiera”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments