BENEVENTO – Mancano 25 giorni al Festival dei Sapori e degli Artisti di Strada – 50° Sagra del Cecatiello in scena nel bellissimo borgo di Paupisi, in provincia di Benevento, nei giorni 25 26 27 28 e 30 agosto e il ricco programma della 5 giorni si va via via definendo. Un evento che taglia il mezzo secolo di vita organizzato dalla Pro Loco di Paupisi in sinergia con il Comune di Paupisi e con il patrocinio della Regione Campania, Comune di Fragneto Monforte, parrocchia Santa Maria del Bosco,Gal Taburno, Coldiretti, CIA, Parco Regionale Taburno-Camposauro, Unpli Provinciale, ‘Club Areostatico Wind & Fire’, ‘Moto Club Legio Linteata-Benevento’, associazione ‘Trekking Camposauro’, ‘Arcieri del Sannio’, Fondazione ‘Terre Magiche Sannite’, ‘Motomaniaci’ e Rete Destinazione Sud.

Quest’oggi il presidente della Pro Loco Dario Orsillo lancia una novità assoluta di questa edizione: la ‘Domenica Popolare’ in programma il 27 agosto. “Una giornata speciale dedicata alla musica popolare e alle peculiarità del territorio – afferma Orsillo – con il forte impatto scenico di quella cultura popolare di cui andiamo fieri perché incarna il nostro passato. La manifestazione è prevista appunto per domenica 27 agosto che si intreccerà con altre due importanti manifestazioni, il trekking urbano e il raduno di moto, due iniziative che presenteremo in modo dettagliato nei prossimi giorni. Il programma della ‘Domenica Popolare’ – spiega il Presidente – prevede alle ore 12:00 l’apertura dello stand in piazza IV Novembre con l’ottima enogastronomia, ai prodotti tipici locali e al nostro cecatiello paupisano. Il pranzo sarà animato dal gruppo popolare ‘I Scavezacani’. Il pomeriggio, dalle ore 17:30 alle ore 19:30, ci saranno i laboratori gratuiti di Pizzica, Tammurriata e Tamburello sempre con il gruppo popolare “I Scavezacani”. Poi alle ore 19:00 apriranno gli stand gastronomici e alle ore 20:00 partirà la “Spacca Paese” per le vie del centro urbano dove si proporranno canti e danze tradizionali legati al mondo contadino con i suoni che sono quelli delle tammorre, delle castagnette, dei triccabballacche, dei putipù, degli scetavajasse e dell’ organetto con i gruppi popolari “Soul Palco”, “I Scavezacani”, “Luna Ianara” e “Compagnia Suoni lu Dici”. La serata continuerà con i concerti nelle varie piazze con i ‘Soul Palco”, “Luna Ianara”, “Compagnia Suoni Lu Dici” e ‘Davide Mazzeo e il suo organetto’. Sarà una ‘domenica popolare’ e ‘bestiale’ da non perdere – conclude Dario Orsillo – con tanti appuntamenti dalle 9 del mattino fino a tarda notte ma sempre con lo sguardo rivolto ai nostri saporitissimi piatti e al re del festival, il cecatiello”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments