Angri un patto istituzionale e un progetto di educazione nel nome di Falcone

0
giovanni-falcone

ANGRI – Salvaguardare e tutelare i cittadini e rafforzare la rete della legalità, arginando derive criminali ed offrendo opportunità ai giovani – un patto istituzionale e un progetto di educazione alla legalità con Procura, forze dell’ordine e avvocatura per formare cittadini attivi e consapevoli – è quanto proposto all’Isis Giustino Fortunato, durante l’incontro che si è svolto in occasione del ricordo del giudice Falcone e del vile attentato mafioso.

Un protocollo di intesa con l’importante istituto scolastico superiore angrese è stato annunciato dal dirigente scolastico Giuseppe Santangelo che ha accolto il sostituto procuratore del Tribunale di Nocera Inferiore Federica Lo Conte, alla sua prima uscita pubblica nella cittadina dell’Agro e il vicequestore aggiunto Luigi Amato del Commissariato di Nocera Inferiore che hanno stimolato gli studenti ad avere fiducia nella magistratura e nelle forze dell’ordine.

Sentita e partecipata la commemorazione al giudice Falcone e le vittime della criminalità organizzata con un accorato “No a tutte le mafie”, in tanti hanno preso parte anche all’incontro sulla Costituzione Italiana con un dialogo tra gli studenti e gli avvocati Antonio Sposito e il presidente del consiglio dell’ordine degli avvocati di Nocera Inferiore Aniello Cosimato.

“Continueremo questo nostro percorso intrapreso già da qualche tempo per la cultura della legalità – conferma il dirigente scolastico Giuseppe Santangelo – E’ sempre più necessario fare rete tra le istituzioni e noi come scuola abbiamo il dovere di fornire tutti gli strumenti di conoscenza e di educazione alla legalità”.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami