NAPOLI – Con l’arrivo delle feste natalizie si inizia a pensare alle date ‘clou’, il pranzo (e la cena) di Natale e a seguire Capodanno.

Le vacanze dovrebbero essere vacanze per tutti, eppure per molti genitori, tra regali, preparativi, visite a amici e parenti, lo stress aumenta.

Secondo una recente indagine gli Italiani pensano che una babysitter durante le vacanze di Natale potrebbe essere di grande aiuto. Il 25 dicembre si fa in famiglia come tradizione, ma il Capodanno e tutti gli altri giorni di vacanza sono un discorso a parte.

Le persone che cercano lavoro come babysitter a Napoli, anche solo per giorni specifici, non mancano. Domanda e offerta, quindi potrebbero facilmente incontrarsi.

Per tutto il periodo natalizio contare sulla disponibilità di una babysitter flessibile risulta fondamentale dato che molti genitori non hanno due settimane di ferie, le scuole sono chiuse, i doposcuola inesistenti e non c’è grande disponibilità di campi…’invernali’.

Per il 31 dicembre, invece è sempre più di frequente è uso che nelle feste, che siano private o in locali pubblici, ci siano una o più tate alle prese con i piccoli invitati. Ovviamente è prerogativa verificare che le babysitter siano disposte ad impegnarsi per l’ultimo dell’anno.

Se la tata è colei che abbiamo già selezionato, testato, di cui ci fidiamo, a cui i bambini sono affezionati e con cui collaboriamo lungo tutto l’anno, di certo la serata sarà un’occasione di festeggiare nella massima tranquillità.

Ma anche individuando la babysitter ideale per quell’occasione potrebbe essere il modo per conoscere una nuova collaboratrice (per i genitori), e per i bambini l’occasione di scoprire nuovi giochi e nuove modalità di intrattenimento. Consiglio da non dimenticare: visto che si tratta di una notte ‘speciale’ definire in anticipo la tariffa del servizio della babysitter.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments