CASAMICCIOLA – “Le strade di Ischia sono troppo pericolose”. Con questo motivo di protesta gli studenti di due scuole superiori di Casamicciola hanno messo in atto, di recente, una singolare iniziativa a seguito dell’ennesimo incidente mortale che ha coinvolto un loro coetaneo: l’occupazione dei rispettivi istituti per sollecitare una maggiore attenzione delle istituzioni su questo grave problema.

L’Automobile Club Napoli ha accolto le loro istanze e domani, venerdì 25 febbraio, incontrerà gli studenti dell’Istituto Tecnico Enrico Mattei, retto dal prof. Gianpietro Calise, coordinati dai docenti Anna Di Scala e Sabrina Di Scala, per parlare di sicurezza stradale e dei principali fattori di rischio che causano gli incidenti.

Si tratterà di un incontro in Dad, suddiviso in due sessioni, aperto a tutti gli studenti dell’Istituto, tenuto dal Direttore dell’ACI Napoli, Michele Sabbatino, sul tema “Alcol e droghe: gli effetti della distrazione alla guida”.

“L’obiettivo – spiega il Presidente dell’Automobile Club partenopeo, Antonio Coppola – è quello di aiutare a comprendere che gli incidenti non sono una conseguenza ineluttabile della mobilità. Si possono prevenire ed evitare se ciascuno mette in atto comportamenti responsabili e rispettosi delle regole, a partire dalla Pubblica Amministrazione che per prima deve dare il buon esempio. Ma anche la scuola e la famiglia possono e devono fare di più per sensibilizzare i giovani su questo tema, indirizzando i giovani verso modelli comportamentali più corretti e coscienziosi”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments