GRAGNANO – Ha appena vinto il concorso Giovani Leoni 2021, la competizione indetta dall’ADCI Art Directors Club Italiano che premia i giovani talenti creativi per spalancare loro le porte dell’Olimpo della pubblicità.È Eugenio Di Riso 31 anni, nato a Gragnano, in provincia di Napoli, che ha vinto nella categoria “Digital” gareggiando in coppia con Beatrice Maria Galli e a maggio rappresenterà l’Italia in gara alla Young Lions Competition del Festival Internazionale della pubblicità di Cannes, il premio più prestigioso a livello mondiale.

Il Festival Internazionale della pubblicità di Cannes (come per quello cinematografico), è l’appuntamento in assoluto più importante per chi crea e produce pubblicità. Un momento immancabile, anche se da remoto quest’anno causa pandemia, per tutti i guru del settore, per i capi dei più importanti marchi al mondo, così come per attori, cantanti, registi internazionali che, che sono sempre più protagonisti degli spot: da George Clooney a Jude Law, da Julia Robert a Johnny Depp ma anche registi come Tornatore, Salvatores, Spike Lee, Francis Ford Coppola. Per non parlare poi della pubblicità cartacea dove più che meno troviamo tutti i personaggi più famosi al mondo.

L’Art Directors Club Italiano seleziona i propri talenti attraverso un concorso aperto a tutti i giovani creativi (nati dopo il 25 giugno 1989). “E’ aperto a tutti ma non è per tutti, la selezione, infatti, è durissima – commenta Vicky Gitto presidente di ADCI – i partecipanti, tantissimi e da tutta Italia, al brief (ovvero la richiesta) dovevano dare risposta con una soluzione creativa, sotto forma di video, campagna stampa, campagna digital/social e concept di design di prodotto, in sole 24 o 48 ore. La nostra giuria, poi, formata da importanti direttori creativi è stata davvero esigente, riconoscendo soprattutto l’originalità del progetto e l’intelligenza dell’idea”.

Lo stesso Vicky Gitto, che è uno dei guru della pubblicità in Italia, aveva vinto la prima edizione del Giovani Leoni.

“Al Festival dii Cannes ci sono in gara spot e campagne di tutto il mondo, nelle diverse categorie, che ambiscono al Leone d’Oro. Una categoria è poi riservata ai cosiddetti Young Lions, ovvero i giovani talenti della creatività mondiale, che ogni paese partecipante mette in gara – continua Vicky Gitto presidente di ADCI – chi arriva lì, a maggior ragione con le sue forze come nel caso di Eugenio, vuol dire che ha talento da vendere e di fatto è consacrato quale talento creativo”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments