IdeaBellezza per Make-A-Wish Italia: insieme realizziamo i desideri di tre ragazzi affetti da gravi malattie (VIDEO)

0

NAPOLI – La volontà è quella di dare forza a bambini e ragazzi che vivono ogni giorno nella malattia e nel dolore e di regalargli la realizzazione di un desiderio. Così il Cavaliere del Lavoro Giuseppe Maiello, fondatore e vicepresidente esecutivo di Gargiulo & Maiello Spa, patron di IdeaBellezza, sceglie di sostenere Make-A-Wish Italia.

«Poter realizzare desideri di bambini e ragazzi in difficoltà è un’emozione forte, profonda, che tocca il cuore – dichiara Maiello –. Noi titolari di IdeaBellezza abbiamo voluto fortemente fare qualcosa per gli altri in un momento di tante difficoltà. Abbiamo scelto di essere vicini a Make-A-Wish Italia ».

Giuseppe Maiello, con Ideabellezza, realizzerà i tre desideri di Melissa (15 anni – Campania), affetta da tetraparesi spastica, che desidera incontrare le principesse; Marco (16 anni – Lombardia), colpito da osteosarcoma, che desidera fare un giro interrail con la sorella; e Roberto (9 anni – Lazio), colpito da leucemia, che non vede l’ora di partire per andare a Legoland. Ma la volontà del cavaliere va oltre il sostegno di questo progetto. «Ogni giorno compio piccole azioni ma vorrei fare qualcosa di grande e importante sempre per chi è meno fortunato. Dovremmo aprire il cuore agli altri. La vita è fatta di bravura, di capacità e di fortuna. Siamo presi dal lavoro, dalla famiglia e dalle difficoltà e ci distraiamo dai temi che invece dovremmo tenere ben presente tutti i giorni».

Raccontando questa esperienza con Make-A-Wish Italia, Maiello rivela la sensibilità e l’etica che caratterizzano il suo modo di essere e che lui trasferisce quotidianamente in azienda. «La nostra azienda ha più di 50 anni. Ho percorso gran parte della mia vita su questo lavoro. Solo recentemente, negli ultimi anni, è venuta fuori la reputazione aziendale, la sensibilità, l’etica ed è stato un fatto molto positivo. In passato difficilmente si faceva riferimento a questi temi. Ritengo che le aziende, soprattutto quelle grandi, fortunate, che hanno budget a disposizione, debbano assolutamente prendere in carico, almeno in parte, le difficoltà degli altri. E di difficoltà ce ne sono davvero tante e sono anche destinate a diventare di più con gli aumenti dei costi che stanno arrivando e gli stipendi fermi».

Make-A-Wish Italia è stata fondata da Fabio e Sune Frontani, in ricordo della loro Carlotta, scomparsa quando aveva solo dieci anni, a causa di una grave malattia, opera attraverso una rete di volontari in Italia e nel mondo. I volontari seguono i bambini e i ragazzi dal momento in cui esprimono il loro desiderio fino alla realizzazione. «Make-A-Wish Italia nasce per dare speranza a bambini e ragazzi gravemente malati, dando a loro e alle loro famiglia la forza e il coraggio di andare avanti – racconta Emma Bifulco, volontaria Make-A-Wish Campania –. Noi volontari siamo l’interfaccia tra bambini e ragazzi che esprimono il desiderio e Make-A-Wish Italia; abbiamo il contatto con loro e con le famiglie e li accompagniamo fino alla realizzazione del desiderio. Finora Make-A-Wish ha realizzato circa 2.400 desideri in Italia e, grazie alla Fondazione Internazionale, presente in 50 Paesi, più di 500.000 nel mondo. Senza realtà come IdeaBellezza, che ringrazio dal più profondo del cuore, non sarebbe mai stato possibile realizzare i desideri dei bambini e non sarebbe neanche possibile immaginare di realizzarne ancora tanti altri».

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments