NAPOLI – Un riconoscimento inaspettato e, per questo, ancora più gradito quello che il Prefetto Antonio De Iesu, neoassessore alla Polizia Municipale e alla Legalità dell’amministrazione Manfredi, ha ricevuto dai Rotary Club Napoli “Castel dell’Ovo” e Napoli “Parthenope” nel corso dell’evento che si è tenuto all’Hotel Excelsior di Napoli.

Un riconoscimento più che meritato, poiché De Iesu si è distinto, oltre che per la sua brillante carriera, anche per i suoi meriti filantropici, avendo contribuito in prima persona alla realizzazione del progetto “Rotary per le Forze dell’Ordine”, con il quale sono state istituite numerose borse di studio in favore degli orfani della polizia di Stato.

“In 47 anni di carriera ho esercitato il mio lavoro sempre con disciplina e amore” – ha detto l’ex questore e prefetto -. “Questi aggettivi devono diventare il faro di ciascuno ed è con lo stesso spirito che ho accettato la sfida del Comune. Con me, una squadra molto forte e competente”.

Per l’occasione, è stato fatto il punto sulla situazione in cui versa la città: “Con un debito reale di quasi 5 miliardi di euro e una macchina comunale asfittica, siamo alla frutta ma ciò non può essere un alibi, occorre che tutti facciano la propria parte. C’è bisogno di competenze, della capacità di progettare e anche di riscuotere. Si può fare pressing sul governo ma, per prima cosa, ci si deve dare da fare”, ha concluso.

Alla serata hanno preso parte, oltre al presidente del Rotary Club Napoli “Castel dell’Ovo”, avv. Fulvio De Angelis e alla presidente del Club Napoli “Parthenope”, avv. Ludovica Azzariti Fumaroli, i Past President dott.ssa Laura Giordano e il dott. Alfredo Ruosi, nonché il vicario del Questore dott. Riccardo Caccianini.

Altro momento particolarmente significativo ed emozionante della serata è stato quello nel quale il Governatore del Distretto 2021 del Rotary, dott. Costantino Astarita, ha consegnato la Charta al nuovo Interact del Club Napoli Castel dell’Ovo, per i giovani tra i 12 e i 18 anni, nonché i preziosi distintivi Paul Harris ai rotariani che si sono distinti per le attività di servizio; inoltre, la manifestazione ha costituito un momento di riflessione sul delicato tema della sicurezza digitale e del cyberbullismo. A questi argomenti è stata dedicata l’iniziativa “PAS – Piccoli Alfieri della Sicurezza”, attraverso la realizzazione di un video che ha visto coinvolti i ragazzi della scuola media “Tito Livio” con l’ausilio, tra gli altri, della professoressa Marina Sciarelli, della giornalista e professoressa Paola De Ciuceis e del docente del Cnr Mario Savastano.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments