defibrillatore-defibrillatore

NAPOLI – Fabrice Muamba e Piermario Morosini. Entrambi calciatori, entrambi vittime di arresto cardiaco durante una gara di calcio. Il primo è sopravvissuto e potrà addirittura tornare a giocare. Per il secondo non c’è stato nulla da fare: è morto. Il tragico epilogo del caso Morosini, però, non è l’unica differenza con l’attacco di cuore che ha colpito Fabrice Muamba.

Quest’ultimo ha avuto fortuna. E non solo perché potrà raccontare ciò che gli è capitato: se è vivo, infatti, lo deve al fatto che i soccorritori avevano con se un defibillatore. Che di fatto ha permesso al suo cuore di tornare a battere. Oggi in Italia l’uso del defibrillatore è diventato obbligatorio, finalmente potremmo dire, ma sono ancora in tanti a non saperlo utilizzare. A Napoli la Rsravenna, Centro di Formazione accreditato Salvamento Academy che opera sul tutto il territorio nazionale erogando corsi di formazione BLSD (Basic Life Support with Defibrillator), PSA e PSD (Primo Soccorso Aziendale con/senza integrazione dell’uso del defibrillatore).

{youtube}-KxKmHz2iBY&feature{/youtube}

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments