laboratorio_marconi_25_settembre_2017

SAN GIORGIO A CREMANO- A spasso nel tempo con i libri, dalla nascita della scrittura ai giorni nostri. Otto classi terze della scuola secondaria del plesso Marconi dell’I.C. Massimo Troisi, diretto dal prof. Guglielmo Rispoli hanno partecipato ad un laboratorio culturale-didattico in Villa Bruno. 

Il percorso è stato svolto dagli operatori del Baroque Park, il progetto realizzato con l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Giorgio Zinno, che mira alla valorizzazione del territorio. I ragazzi sono stati condotti in uno straordinario viaggio attraverso il patrimonio culturale della biblioteca, in Villa Bruno, partendo dalla mappa del Duca di Noia, esposta sulla parete di fondo della sala. Dalle prime tracce della mappa di Napoli e del Vesuviano, che risulta tra le più preziose del ‘700,  gli studenti hanno proseguito il laboratorio attraverso le più importanti fonti cartacee del periodo.

A condurre i ragazzi gli operatori del Baroque Park, esperti in materia di biblioteca.

“Il Baroque park è un progetto che va oltre la valorizzazione del Vesuviano – spiega il sindaco Giorgio Zinnoè un’opportunità per valorizzare l’appartenenza al territorio, come in questo caso, anche attraverso la sinergia con la scuola. Il patrimonio librario della biblioteca è una risorsa che i cittadini dovrebbero conoscere e apprezzare. Partendo dai bambini, dai ragazzi, e con l’indispensabile quanto preziosa collaborazione delle scuole, riusciamo a diffondere la cultura e la conoscenza della nostra città”.   

“Il laboratorio di oggi rientra nel progetto di alule decentrate che la scuola sta realizzando con gli studenti del plesso Marconi – spiega il dirigente scolastico Guglielmo Rispoli –  Per una settimana gli alunni delle classi seconde e terze approfondiranno la conoscenza del territorio dove vivono e svolgeranno lezioni all’aperto finalizzate ad un arricchimento culturale non convenzionale”.   

“Con una iniziativa tematica sul ‘700 napoletano dentro Villa Bruno  – conclude  Gianvincenzo Nicodemo – Presidente della cooperativa Archeosannio, capofila del progetto – vogliamo promuovere Villa Bruno come contenitore tematico di eventi, laboratori, cultura sul settecento napoletano e renderla in maniera più decisa sede di attività e di escursionismo culturale”.

Il progetto Baroque Park – Un parco a tema sulla civiltà del ‘700 napoletano – finanziato dalla Presidenza del Consiglio Dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, ideato e curato da Cooperativa Archeosannio, Associazione Open Mind e Nartea, prevede la realizzazione di un ampio ventaglio di iniziative culturali e didattiche, finalizzate alla promozione della conoscenza del patrimonio storico artistico e culturale del settecento napoletano e dell’area vesuviana con una particolare attenzione alle Ville Bruno e Vannucchi.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments